Cronaca

Castelfidardo in lutto, è morto il musicista Luca Catena

Aveva 48 anni. Violinista diplomato al Conservatorio di Pesaro, suonava nei Blackcat manouche

Luca Catena
Luca Catena

CASTELFIDARDO – Luca Catena è scomparso ieri (13 dicembre) attorniato dall’amore dei suoi cari, lasciando Castelfidardo, la sua città, nel dolore più profondo. Aveva 48 anni, era un violinista diplomato al Conservatorio di Pesaro. Suonava nei Blackcat manouche. Ha lottato contro un male contro cui nulla ha potuto. Lascia la moglie Francesca, le figlie Giada e Gaia, la mamma Maria Pia, la sorella Maurizia.

«Suonerai per noi dai cieli in mezzo agli angeli come te. Per sempre», gli ha scritto la moglie.
«Sei stato una delle primissime persone che ho conosciuto quando sono arrivato qui, forse la prima a darmi fiducia e a permettermi di suonare. Non ci posso ancora credere che non ci sei più, lascerai un vuoto incolmabile, ti porterò sempre nel cuore e non dimenticherò mai tutti i fantastici momenti che abbiamo passato insieme», dice di lui il fisarmonicista Antonino De Luca.

I funerali

Per salutarlo in tanti già si stanno portando nella casa del commiato Alba nova di via Bramante delle onoranze funebri Virgini. I funerali si celebreranno sabato mattina (17 dicembre) alle 9 nella chiesa di Sant’Agostino. La famiglia non ha chiesto fiori ma opere di bene devolute alla Croce verde di Castelfidardo e al Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia dell’Università degli studi di Milano.

Ti potrebbero interessare

Castelfidardo, Serena Dandini apre la rassegna “Non a voce sola”

L’assessore Cittadini: «Siamo lieti di entrare a far parte del prestigioso circuito di questa rassegna e di elevare l’offerta culturale del nostro pacchetto di eventi estivi con il carisma di un’artista capace di sviscerare con leggerezza ed ironia temi complessi ed importanti»

Castelfidardo, torna la “Fisarmonica run”

Una tradizione podistica resa possibile dall’impegno dell’Atletica Amatori Avis. Alla classica competizione di corsa su strada regionale valida per il Grand Prix Master Fidal Marche, si abbinano le due camminate ludico-motorie aperte a tutti