Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Colpito dalla pala di un bobcat, muore operaio a Camerano

Un terribile incidente sul lavoro è accaduto durante i lavori per il nuovo Inrca. Il mezzo era guidato da un collega 30enne. Sul posto carabinieri e Asur, disposta l'autopsia

Il bobcat con il corpo a terra, nel cantiere di Camerano
Il bobcat con il corpo a terra, nel cantiere di Camerano

CAMERANO – Era in cantiere quando il braccio meccanico di un bobcat manovrato da un collega lo ha colpito uccidendolo. Così un operaio di 49 anni, Pasquale Marigliano, di Napoli, ha perso la vita questa mattina, 15 gennaio, all’interno dell’area di lavoro dove è in costruzione il nuovo Inrca, alle porte di Camerano.

L’uomo, di origine campana, sarebbe stato colpito alla testa. L’incidente è avvenuto attorno alle 9:15. Subito attivati i soccorsi del 118 e la Croce Gialla di Camerano ma per lui non c’è stato nulla da fare. Troppo grave il trauma riportato. In volo si era alzata anche l’eliambulanza.

Sul posto sono arrivati i carabinieri di Camerano, coordinati dal comandante della Compagnia di Osimo Luigi Ciccarelli. I militari hanno sentito il collega che manovrava il macchinario, un albanese di 30 anni. Non lo avrebbe visto nell’area di manovra e movimentando la pala dell’escavatore lo ha colpito. I lavori al nuovo Inrca li sta effettuando la ditta Blg Costruzioni.

Sul posto anche gli ispettori del lavoro dell’Asur. Informato il pm di turno Irene Bilotta che ha disposto l’autopsia. La Procura aprirà un fascicolo per omicidio colposo.