Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Cagli, cane da caccia intrappolato a dieci metri di profondità salvato dai vigili del fuoco

Nonostante il terreno impervio e il buio, grazie a torce, sonda e tanta pazienza, i soccorritori sono riusciti ad allargare la tana e salvare il segugio

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

CAGLI – Disavventura a lieto fine per un cane da caccia rimasto intrappolato in una tana di volpe profonda quasi dieci metri. Viola, questo il nome del segugio, nel pomeriggio del 3 dicembre, durante una battuta di caccia al cinghiale, è finita accidentalmente in una profonda feritoia presente nel terreno rimanendo intrappolata.

Il cane si trovava nei pressi della Chiesa di San Giovanni insieme ad una comitiva di cacciatori fanesi che frequenta le campagne di Cagli, quando è rimasto intrappolato.

I cacciatori hanno cercato di liberarla senza però riuscirci. A quel punto è stato chiesto l’intervento dei vigili del fuoco prima da Cagli e poi un’altra squadra da Pesaro che, nonostante il terreno impervio e il buio, grazie alle torce, una sonda e tanta pazienza, sono riusciti ad allargare la tana ricavando lo spazio necessario al cane per compiere la risalita. L’intervento si è protratto fino a mezzanotte ma alla fine Viola è riuscita a liberarsi dalla sua prigionia e ricongiungersi con il suo proprietario.