Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Ancona: regolamento di conti tra baby gang, polizia e carabinieri blindano il centro

L’allarme è partito dai social attraverso i quali era stata annunciata una spedizione punitiva da Macerata. Sequestrato un coltello con una lama di 19 centimetri ad un minorenne

ANCONA – Gli ingredienti c’erano tutti, un coltello sequestrato trovato nello zainetto di un 16enne e un gruppetto di giovani in trasferta da Macerata nonostante oggi erano vietati gli spostamenti fuori comune perché la regione è in zona arancione.

Doveva essere un regolamento di conti tra bande rivali, lo strascico di una rissa avvenuta già lunedì scorso in pieno centro cittadino ma sono arrivati prima polizia e carabinieri. Le forze dell’ordine hanno blindato la città, in particolare tra corso Garibaldi, piazza Pertini e piazza Cavour.

Attorno alle 16 le pattuglie hanno presidiato il centro perché viaggiava via social un appuntamento tra bande per un regolamento di conti. Gruppi rivali che volevano vendicarsi, sembrerebbe, di quanto successo già lunedì quando frotte di ragazzini sono stati visti fuggire dopo una rissa che però allora non aveva trovato riscontri tra la polizia. Una moda molto diffusa ultimamente, nelle grandi città, quello dello scontro tra baby gang che si sfidano sui social e poi si danno appuntamento per picchiarsi.

Oggi pomeriggio non ci sono riusciti. I militari del Norm, appresa la notizia dell’arrivo in città di un gruppo di giovani da Macerata, intenzionati a dar luogo ad una rissa con altre fazioni di giovani (non identificati), hanno predisposto un controllo mirato di prevenzione durante il quale un 16enne di Macerata è stato trovato con un coltello da cucina lungo 31 centimetri, 19 solo di lama, ed è stato denunciato per possesso ingiustificato di arma. Cosa ci avrebbe fatto? Le indagini sono in corso.

Durante il controllo i carabinieri hanno trovato un 15enne con la droga, è stato segnalato perché aveva dentro la tasca della felpa 17,60 grammi di marijuana. Armi e stupefacenti, tutti ingredienti che portano alla deriva i giovanissimi. Identificati e sanzionati per la normativa Covid un 18enne, un 21enne e due 16enni della provincia di Macerata. Si sono spostati fuori comune senza un giustificato motivo. Avrebbero fatto parte della stessa banda. Droga e coltello sono stati sequestrati.