Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Ancona, in 30 a una festa privata. Arrivano i carabinieri: maxi multa

È successo a Brecce Bianche. Voleva festeggiare l’assunzione, ma il party è stato interrotto dai carabinieri. La segnalazione fatta da un vicino: «Sento musica»

I controlli dei Carabinieri di Ancona

ANCONA – Voleva festeggiare l’assunzione, un lavoro fisso, ma il party privato è stato interrotto dai carabinieri. Trenta multe per assembramento da 400 euro l’una. Il blitz è scattato ieri sera, attorno alle 22.30, a Brecce Bianche ad Ancona, all’interno di un ex circolo del quartiere.

Poco prima un residente ha chiamato il 112. «Sento musica, forse c’è una festa», ha detto il cittadino. È bastato questo per indirizzare le pattuglie nel quartiere e perché bussassero alla festa dove erano gli unici non invitati.

Nel locale i militari hanno trovato trenta ragazzi tra i 25 e i 30 anni che stavano ballando e bevendo drink. Erano assembrati e senza mascherine. Verbale per tutti e festa finita.

I carabinieri della Compagnia hanno proceduto, con i colleghi del Norm, a controllare anche le vie principali della movida nel fine settimana. Multata una trentina di ragazzi tra stranieri ed italiani per il mancato uso della mascherina e per aver violato il coprifuoco. Un giovane addirittura era arrivato ad Ancona da Fermo.