Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Ancona, furto di 12 pc a scuola: erano per la didattica a distanza

Portati via dalla media Buonarroti portatili quasi nuovi, usati fino al giorno prima. Nessun segno di effrazione ma le telecamere erano attive

Ancona
I carabinieri davanti alla media Buonarroti, Ancona

ANCONA – Spariti dalla scuola dove non c’era nemmeno un segno di effrazione. Che fine hanno fatto 12 computer alla media Buonarroti dell’istituto comprensivo “Quartieri nuovi” di Ancona? Se lo chiedono il preside Giuseppe Minervini e i carabinieri del Norm che questa mattina hanno fatto un sopralluogo nell’edificio di via Lanzi, al Q2, a pochi passi dalla caserma dei carabinieri della stazione di Brecce Bianche.

Nella notte qualcuno è riuscito ad entrare nel plesso scolastico, ha oltrepassato il cancello, il portone e si è aggirato indisturbato portano via ben 12 portatili del valore di quasi 4mila euro senza fare danni. Tutto materiale destinato alla didattica a distanza in questi periodi di scuola chiusa e lezioni online.

I pc erano praticamente nuovi, acquistati nel 2020, per le nuove esigenze dettate dalla pandemia. Chi li ha presi? I carabinieri stanno visionando i filmati delle telecamere di sicurezza esterne di cui è dotato l’edificio scolastico. Qualcosa si vede, forse sono proprio i ladri. Ma da dove sono passati se gli infissi erano intatti? Qualcuno potrebbe essersi intrufolato all’interno poco prima delle 18 di mercoledì, orario in cui la scuola ha chiuso, e si è lasciato chiudere dentro agendo poi indisturbato nelle ore successive. Oppure il ladro aveva le chiavi? Impossibile questa seconda ipotesi perché il personale, sentito dai militari questa mattina, ha riferito di non aver subito furti o perdite di chiavi.

Le indagini sono in corso. Nella scuola non sono stati trovati segni di effrazione. L’allarme del furto è stato dato questa mattina, attorno alle 9, quando l’istituto ha riaperto e gli insegnanti hanno iniziato a non trovare i pc al loro posto.