Centro Pagina - cronaca e attualità

Omicidio di Jesi, parla lo psichiatra: «Una strage sociale innescata dal lockdown»

JESI- Il terribile fatto di sangue avvenuto in via Saveri, quartiere popolare ex Smia, ha destato choc in città. Una vera escalation di casi, con protagonisti spesso giovanissimi. Il direttore del Dipartimento di Salute mentale dell’Area vasta 2, dottor Massimo Mari, non parla del singolo caso, ma di una vera e propria strage sociale

Leggi l'articolo