Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Veglione mascherato in piazza del Plebiscito

Proseguono gli eventi del carnevale con la grande festa ad Ancona, venerdì 24 gennaio, dedicata agli anni '70. Sul palco la band bolognese Joe Dibrutto

La band bolognese Joe Dibrutto

ANCONA – Grande veglione mascherato in piazza del Plebiscito con la band bolognese Joe Dibrutto. Proseguono gli eventi del carnevale dorico e venerdì, alle ore 21, il gruppo musicale animerà la piazza con musica anni ’70.

Ventisei anni. Da tanto esiste la band bolognese Joe Dibrutto. Sulle spalle sei dischi e un numero imprecisato di concerti, oltre duemila. Una delle realtà musicali più longeve del panorama italiano, composta da Alex Piemontese e Marco Basso (voce), Max Linella (basso e sax), Munge (sax), Stafilo (tastiere), Rocky (chitarra) e Luca (batteria). Cultori della disco music e del funk, suoneranno dal vivo nella centralissima pizza del Papa.

JOE DIBRUTTO – Vincitori nel 2002 del Bybloscar (il premio nazionale dedicato agli operatori della notte e delle discoteche) nella categoria Miglior Performer e Animazione, nel 2008 pubblicano per l’etichetta IRMA records con distribuzione EDEL il loro primo album di canzoni proprie dal titolo “Listen to the music”. Il disco echeggia le sonorità disco funk che da sempre la band predilige, ma anche le delicate atmosfere di Lucio Battisti e di Alan Sorrenti.

Nel 2010 sulla scia del buon successo maturato dal primo cd, nasce il secondo album dal titolo “Maccaroni Soul”. Questa volta la band fa ritorno al suo primo amore, il soul, quello più popolare tra gli anni ’60 e ’70, quello della Motown o della Stax di Wilson Pickett o dei Four Tops. Oltre a due brani originali “Ti Farò Volare” e “Come Un Angelo”, ci sono altri otto pezzi come “L’estate Sta Finendo” dei Righeira, “Bruci La Città” di Irene Grandi, “Scende La Pioggia” di Gianni Morandi, in una versione “vintage”.

Nel 2012 nasce “Presa diretta”, un album senza trucchi e senza inganni, perché si tratta di una registrazione live direttamente dal Left e Right del mixer. L’album contiene anche tre brani originali registrati in studio. La capacità di coinvolgere il pubblico nei loro spettacoli trasforma ogni concerto in una festa, da vivere rituffandosi nel colorato mondo della disco music anni 70.