Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, Valentino Rossi tra i primi a donare per l’ospedale Marche Nord

Il campione di motociclismo impegnato a sostenere i medici nella lotta al coronavirus. Anche la Cassa di Risparmio dona 100mila euro. La cifra verrà impiegata nell'acquisto di attrezzature utili

PESARO – Il nove volte campione del mondo Valentino Rossi è stato tra i primi a versare un contributo per la raccolta fondi per l’azienda ospedaliera Marche Nord.

L’associazione Insieme per Marche Nord, nata al solo scopo di raccogliere fondi da destinare all’azienda ospedaliera per l’emergenza coronavirus, ringrazia i numerosi concittadini, associazioni che già da ieri hanno versato dei contributi. «Uno dei primi a versare un generoso contributo è stato Valentino Rossi» rende noto l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera Marche Nord.

La solidarietà è tanta perchè la difficoltà che stanno incontrando medici e operatori negli ospedali di tutta Italia è sotto gli occhi di tutti. Per questo servono macchinari.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro ha donato 100mila euro a favore dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord” per far fronte alla emergenza sanitaria causata dalla diffusione del coronavirus nel nostro territorio.
L’intero consiglio di amministrazione infatti ha espresso unanime condivisione alla decisione del presidente Marco Martelli di intervenire senza indugio a favore di quanti lavorano indefessamente ed in prima linea per ristabilire i presidi sanitari. Da sempre attenta alle esigenze primarie del territorio di riferimento, di fronte ad un’emergenza collettiva così forte e pressante la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro ha inteso mandare un chiaro segnale di vicinanza e sostegno alla sua comunità, dichiarandosi pronta ad intervenire con le proprie risorse e competenze professionali al meglio per addivenire in tempi brevi a soluzioni efficienti e funzionali.

La cifra verrà impiegata, sulla base delle necessità espresse dalla stessa Azienda ospedaliera, nell’acquisto di attrezzature mediche volte a semplificare le attività degli operatori ottimizzandone i risultati, di fondamentale importanza in questo delicato momento dove emerge la necessità di realizzare presidi medici sempre più efficienti ed organizzati.

Chiunque volesse contribuire Iban dell’associazione è IT45P0882613300000000109407.

Già diversi imprenditori del territorio hanno donato 15 respiratori che consentono di aumentare i posti in terapia intensiva.