Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Uno dei dieci migliori hotel d’Italia si trova a Marotta

Villa Joseph è l'unica struttura marchigiana ad essere tra i finalisti dello storico contest sull'ospitalità italiana d'eccellenza, promosso da “Bargiornale”

Lo staff di Villa Joseph
Lo staff di Villa Joseph

MAROTTA – A Marotta uno dei dieci migliori hotel d’Italia. Si tratta di Villa Joseph che è approdato alla fase finale dei ‘Barawords‘, lo storico contest sull’ospitalità italiana d’eccellenza, promosso da ‘Bargiornale‘ e che premia la professionalità e l’innovazione nei bar, ristoranti e hotel.

La struttura, l’unica struttura in lizza per le Marche, già mesi fa era salita alla ribalta dei giornali per essere stata inserita tra i primi trenta per la categoria ‘Hotel rivelazione dell’anno’. L’hotel, situato a pochi metri dal mare, è stato inaugurato soltanto nel 2018 da un’intuizione del pluripremiato maestro gelatiere e pasticcere Joseph Guerrera, alla guida della struttura insieme alla compagna Silvia Gandini. «Un riconoscimento – spiegano Joseph e Silvia – che ci riempie di soddisfazione. È frutto di recensioni, gestione, comunicazione».

Tra gli habitué della struttura il cantautore Enrico Ruggeri, primo ospite a mettere piede nell’albergo, nel quale appena può torna e dove ha girato il video di ‘Come lacrime nella pioggia’. Sono tanti altri gli artisti che hanno scelto Villa Joseph: Mogol, Bugo, i Decibel, oltre la produzione dei Maneskin per preparare il tour di debutto: «Ospiti importanti che ripagano di tanti sacrifici – prosegue Joseph – così come ci riempie di orgoglio essere scelti da tante aziende durante l’anno e da una clientela che apprezza tanto il nostro lavoro. Siamo in 8 persone a lavorare per 20 ospiti, tutto deve essere perfetto per offrire al meglio il nostro mix di tradizione ed innovazione».

Villa Joseph a Marotta
Villa Joseph a Marotta

Un riconoscimento per tutto lo staff, da Laura Vecchio, direzione, a Jessica Gandini, che si occupa di comunicazione, fino alla chef Cinzia Bacchiocchi. «Sono particolarmente felice per Joseph – conclude Silvia – che in tutto quello che fa mette cuore e passione, basti pensare che ha portato la gelateria al top a livello mondiale, e la pasticceria sta riscuotendo un successo enorme. Con il suo panettone lo scorso anno abbiamo dovuto sospendere gli ordini per la troppa richiesta, scelto anche da molte aziende come regalo in Italia e all’estero».

Tra meno di due settimane il responso: la finalissima denominata ‘Baraward Gala Evening’ in programma a Milano il 13 dicembre.

© riproduzione riservata