Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Università di Macerata, oltre 80 borse di studio per il nuovo anno accademico contro la crisi da Covid

Unimc offre un sostegno economico per supportare il diritto allo studio. Inoltre bonus fino a 400 euro per l’acquisto di libri universitari pc, tablet o smartphone

La sede del Rettorato dell'Università di Macerata

MACERATA – Meno tasse e più borse di studio per contrastare gli effetti della crisi da Covid: l’Università di Macerata, oltre ad aver ampliato fino a 20 mila euro di Iseeu la no tax area, ha pubblicato i primi bandi per accedere alle borse di studio, quest’anno ampliate in numero e portata per aiutare concretamente le famiglie, in linea con la strategia di sostegno al diritto allo studio indicata dal ministro dell’Università e ricerca Gaetano Manfredi.
 
Nello specifico, per l’anno accademico 2020/21 Unimc metterà a disposizione 75 borse di studio da 3.300 euro così ripartite: 45 borse per matricole fuori regione di corsi di laurea triennale o a ciclo unico; 10 per studenti con diploma di laurea conseguito in un altro ateneo che si iscrivono a una laurea magistrale; 10 per fuori provincia che si iscrivono a una magistrale e 10 per studenti meritevoli che si iscrivono al primo anno di una laurea magistrale o al quinto anno di una laurea a ciclo unico. 
A queste si sommano le 10 borse di studio per studenti internazionali.
I dettagli e i bandi, alcuni già online e altri di prossima pubblicazione, sono consultabili sul sito di ateneo sceltadicampus.unimc.it.
Le borse di studio Unimc si aggiungono a quelle già erogate dall’Erdis, l’Ente regionale per il diritto allo studio, ampliando quindi la platea degli aventi diritto a un sostegno economico.
 
«Il percorso di studi – ha più volte sottolineato il rettore Francesco Adornato – non è solo acquisizione di competenze e conoscenze, ma è fatto di contatti, relazioni, scambi, esperienze. Questo è il nostro valore aggiunto, che ci contraddistingue da oltre sette secoli. Gli studenti sono al centro del nostro agire e, in questa situazione oggettivamente difficile, l’Ateneo si fa più prossimo, mettendo in campo risorse mai impegnate finora per sostenere il diritto allo studio».
 
L’ateneo maceratese ha adottato anche altre misure straordinarie. Tutte le matricole dei corsi di laurea triennali e a ciclo unico potranno contare su bonus fino a 400 euro per l’acquisto di libri universitari pc, tablet o smartphone; e, se fuori sede, avranno anche un contributo di 100 euro per abbattere il costo delle spese dei trasporti pubblici utilizzati per raggiungere la sede universitaria.
Le famiglie con reddito Iseeu fino a 20 mila euro non pagano il contributo annuale. Ulteriori riduzioni sono state introdotte per redditi tra i 20 mila e i 40 mila euro di Iseeu. A beneficiarne sarà l’intera popolazione studentesca maceratese.