Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

#Stavoltavoto, comunicare l’Unione Europea. Un incontro a Macerata

In vista delle prossime elezioni il Centro di documentazione europea attivo nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata organizza per mercoledì 20 un convegno. Tra i presenti, il giornalista Giuseppe Dimiccoli della Gazzetta del Mezzogiorno e Fabio Raspadori dell’ateneo perugino

Al centro il rettore dell'Università di Macerata Francesco Adornato

MACERATA – In vista delle prossime elezioni il Centro di documentazione europea attivo presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata organizza, mercoledì 20 marzo (dalle ore 9.30 alle ore 14) al Casb, biblioteca di Ateneo in piazza Oberdan, il convegno: “Stavoltavoto. Comunicare l’Unione Europea”.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto della Rete dei Cde italiani (Centri documentazione europea), sostenuto dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, “La primavera dell’Europa”.

I lavori saranno aperti dai saluti del rettore Francesco Adornato e del direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Stefano Pollastrelli. Introdurranno il tema Gianluca Contaldi, direttore del Cde, e Lucia D’Ambrosi, delegata del rettore alla comunicazione istituzionale.

I temi trattati saranno di grande attualità. «I relatori porranno l’attenzione sulle strategie di comunicazione utilizzate dall’Unione Europea, oggetto delle relazioni del giornalista Giuseppe Dimiccoli della Gazzetta del Mezzogiorno e da Fabio Raspadori dell’Università di Perugia. Un focus particolare, in questo ambito, verrà incentrato sul ruolo dei centri Europe Direct nell’attuazione, a livello regionale e locale, delle strategie di comunicazione dell’Ue. Interverranno sul tema Barbara Fioravanti e Marisa Celani, del centro Europe Direct della Regione Marche», spiegano i promotori.

Seguirà una sessione incentrata su profili di carattere più strettamente giuridico-istituzionale, con riferimento al ruolo del Parlamento europeo nelle dinamiche istituzionali dell’Unione, con le relazioni di Nicola Lupo della Luiss “Guido Carli”, di Maria Irene Papa della Sapienza Università di Roma e di Giovanni Di Cosimo di UniMc, che si soffermerà sul “deperimento” del patrimonio costituzionale europeo.

Il convegno, patrocinato dalla Provincia di Macerata, è accreditato per la formazione professionale da parte dell’Ordine degli Avvocati di Macerata e dall’Ordine dei giornalisti.