Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Un orto bio per studiare

Avviato il progetto di aula verde promosso dalla scuola media "Leopardi" di Osimo. Per la preside Lidia Mangani: «Si tratta di una grande opportunità»

OSIMO – Lezioni in classe ma non solo, i ragazzi hanno bisogno di entrare in contatto con la natura senza perdere quello con le “lettere”. Anche per questo sta iniziando a prendere forma il progetto di aula verde-giardino e orto biologico della scuola secondaria secondaria “Leopardi” di Osimo all’ex seminario.

Il progetto, in collaborazione con Auser, istituto “Corridoni Campana” in alternanza scuola-lavoro, Cea, genitori e nonni degli alunni, prenderà il via all’interno di “Cibo in sé, cibo in me, cibo in noi” dell’istituto comprensivo “Fratelli Trillini” che prevede approfondimenti teorici e pratici sul tema dell’alimentazione e si sviluppa su tre anni scolastici.

L’iniziativa ha preso l’avvio anche grazie alla disponibilità della Curia che ha messo a disposizione gli spazi verdi che circondano la scuola e che è intenzione dei professori valorizzare al massimo.

In attesa di inaugurare gli spazi individuati per le attività con tutti i soggetti coinvolti, le classi stanno iniziando a godere dei meravigliosi prati, alberi, profili e colori con attività di lettura all’aperto e passeggiate didattiche alla scoperta di piante, foglie e proprietà chimiche del terreno. «Si tratta di una grande opportunità che si sta aprendo ai futuri alunni della nostra scuola da qui a breve», afferma la preside Lidia Mangani.