Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ancona, tubatura rotta e cittadini rimasti a secco: «Senza acqua ci arrangiamo come possiamo» – VIDEO

Abitazioni, negozi, scuole e l'ospedale Salesi riforniti con autobutotti e fontane di approvvigionamento. L'acqua tornerà disponibile in tarda serata

La voragine tra il Viale e via Giannelli e la nuova conduttura

ANCONA- Un brutto risveglio oggi per gli abitanti del centro storico e del quartiere Adriatico di Ancona. Dai rubinetti non esce un filo d’acqua e per lavarsi e cucinare ci si arrangia come si può. C’è chi va a fare rifornimento in una delle fontane di approvvigionamento in piazza Cavour, c’è chi va a fare scorte di bottiglie d’acqua al supermercato in attesa che tutto torni alla normalità.
Nel cuore della notte, la rottura di una delle più importanti tubature dell’acquedotto cittadino della portata di 50 litri al secondo, ha provocato l’apertura di una voragine, all’incrocio tra il Viale della Vittoria e via Giannelli, con fuoriuscita di acqua, sassi e fango. A secco numerose abitazioni, attività commerciali, scuole e persino l’ospedale pediatrico Salesi rifornito inizialmente con taniche d’emergenza.

Nelle prime ore della mattina si è riunito il Coc che ha provveduto a distribuire contenitori d’acqua alle sette scuole nell’area interessata dal guasto e a mettere a disposizione, grazie alla collaborazione della Protezione civile, autobotti per il Salesi, per i quartieri Guasco e Capodimonte e fontane di approvvigionamento al Passetto e in piazza Cavour. 
Distribuite anche buste d’acqua ai cittadini nelle zone del Palaveneto e in via Maratta. Viabilità modificata per auto e autobus. Inevitabili i disagi per cittadini e commercianti della zona.

Subito intervenuti sul posto per fermare la perdita i tecnici Vivaservizi e quelli comunali. Nel primo pomeriggio la conduttura rotta è stata sostituita e la situazione ha cominciato lentamente a tornare alla normalità.
L’acqua sarà di nuovo regolarmente disponibile in tarda serata.