Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Dopo la tragedia della Lanterna Azzurra, Senigallia riparte dagli eventi, tra cultura e solidarietà

Sei mostre, due concerti e altri momenti di show contraddistingueranno il prossimo weekend, il primo dal sapore prettamente natalizio dopo i fatti di Corinaldo

L'albero di natale fatto di luci in piazza Roma a Senigallia
L'albero di natale fatto di luci in piazza Roma a Senigallia

SENIGALLIA – La città prova a ripartire. E lo fa usando la cultura come strumento per unire una comunità lacerata dallo strazio ancora vivido per le sei vittime della discoteca di Corinaldo. Lo fa con gli eventi che avrebbero dovuto incorniciare un natale festoso e che invece diventano spunti per riflettere sul modello culturale tanto discusso in questi giorni e ripartire.

Ben nove le mostre aperte in questi giorni in vari punti del centro storico senigalliese. Già allestita la mostra di presepi alla sala Expo-Ex, a fianco della Rocca Roveresca: fino al 13 gennaio sono esposte oltre 100 composizioni sul tema della natività di tutte le dimensioni, forme e colori, dal titolo “La gioia del presepe”. Molte le opere che usano materiali di riciclo, altre sono state realizzate dai bambini mentre un’altra opera è stata creata dai ragazzi disabili dell’associazione Lapsus. L’iniziativa rientra tra gli eventi natalizi del Comune; è stata messa in campo dalla Pro Loco Senigallia ed è aperta tutti i pomeriggi dalle 17 alle 19:30, sabato e festivi anche la mattina dalle 10 alle 12:30. Ingresso libero.

Altre due mostre sono state sistemate in via Marchetti 73, all’ex Ostello, dove ha preso sede il progetto “Visionaria”. Due mostre particolarmente innovative e interattive: “Hands-on” permetterà di interagire con la fotografia: attraverso 7 postazioni, su cui è esposta l’esibizione costruita con mattoncini Lego, i visitatori potranno scoprire e provare in prima persona la fotografia sotto diversi punti di vista. La mostra immersiva invece permetterà ai visitatori di vivere la città di Senigallia attraverso gli occhi del direttore di Visionaria, Lorenzo Cicconi Massi. Entrambi gli eventi espositivi, a ingresso gratuito, saranno visitabili fino alla fine dell’anno, tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 19.

Quarta mostra, ma di altro rilievo, è quella aperta alla Pinacoteca Diocesana, dove sarà possibile visionare fino al 31 dicembre la Pala di Senigallia, del Perugino. Eseguita dal Vannucci – uno dei più influenti pittori dell’epoca nonché maestro di Raffaello – nell’ultimo decennio del quattrocento, fu donata al convento delle Grazie dal cardinale Giuliano della Rovere: raffigura la Madonna col Bambino con tre santi per lato (a sinistra i Santi Giovanni Battista, Ludovico, Francesco e a destra Pietro, Paolo e Giovanni). Con la visita sarà possibile ammirare anche il presepio plurimaterico – frutto di arte monastica del Settecento – recentemente restaurato. La Pinacoteca di Senigallia è aperta sabato, domenica e festivi (chiuso il 25 dicembre) con orario 9-12/16-19 ad ingresso gratuito.

Dello stesso tenore l’esposizione aperta fino al 3 marzo 2019: nelle sale di Palazzo del Duca a Senigallia sono accolti i capolavori di alcuni grandi maestri che nel corso dei secoli hanno contribuito ad arricchire i centri adriatici con le loro opere. Curata da Stefano Papetti, la mostra si intitola “Dai monti azzurri all’Adriatico. Crivelli, Perugino, Giaquinto“. Info: clicca qui.

Una sesta mostra è quella inaugurata a Palazzo Mastai (Casa Museo Pio IX) in occasione della scorsa “Notte dei Musei”: si intitola “Le nozze mistiche di Santa Caterina” ed è dedicata al restauro della preziosa tavola rinascimentale riconducibile a Innocenzo da Imola. Info: clicca qui.

Altre due mostre sono state allestite a Palazzetto Baviera: la prima, inaugurata lo scorso 26 ottobre è “Alexander Rodchenko. Revolution in photography“. Rimarrà aperta fino al 20 gennaio ed è dedicata a uno dei grandi protagonisti della fotografia internazionale: in mostra circa centocinquanta immagini realizzate dall’artista sperimentale russo tra gli anni Venti e Trenta. Nello stesso palazzetto c’è anche “Il pensiero che non diventa azione avvelena l’anima” di Eva Frapiccini, curata dalle associazioni Connecting Cultures e Isole. Si tratta di un’installazione fotografica unica e originale dedicata alla storia della mafia e alla cultura della legalità. Il progetto mette in luce strumenti quotidiani come discorsi, registri e note, raccolti appartenuti ai protagonisti della lotta a Cosa Nostra. Documenti, agende, appunti di lavoro ed eventi sono le tracce di un Pensiero che diventa Azione efficace contro i traffici mafiosi, fino ad arrivare alla denuncia pubblica fatta dagli attivisti o alla condanna da parte dei magistrati. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 2 marzo, dopodiché entrerà a far parte a titolo definitivo delle collezioni del Museo Comunale d’Arte Moderna e della fotografia, che è stato partner del progetto insieme all’Istituto italiano di cultura di Bruxelles.

Infine la nona mostra che Senigallia ospita è quella alla galleria SpazioArte della Fondazione A.R.C.A., incentrata sulla commistione espressiva tra fotografia e pittura. In esposizione le opere sul tema dei fiori realizzate da Antonio Delle Rose e Paolo Monina, per spiegare i sentimenti negati dalla paura e gli eventi cancellati dal dolore. “Oltre i tabù” sarà aperta fino al 6 gennaio. Orari: venerdì e sabato dalle 17 alle 20.

Di ben altro contenuto invece l’iniziativa della Caritas senigalliese che ha organizzato il villaggio di Natale. Inizialmente previsto per lo scorso weekend ma rimandato per rispetto dopo gli avvenimenti di Corinaldo che hanno coinvolto molte famiglie e ragazzi, il villaggio si animerà sabato 22 e domenica 23 dicembre, dalle ore 16.30 alle ore 22 a Casa San Benedetto, in Strada della Saline 58. Sarà un vero villaggio con tanti eventi come il mercatino di Natale con i prodotti e lavori di varie associazioni onlus e ong; con laboratori, letture animate, animazione e giochi per bambini, ma anche una casetta dove incontrare Babbo Natale; con la possibilità di fare un giro del villaggio in un calesse trainato da pony, il presepe vivente, e poi con lo spazio bar e aperitivo con musica dal vivo, caldarroste e vin brulè: l’intero ricavato delle consumazioni andrà a sostegno dei progetti della Fondazione Caritas Senigallia Onlus.

Sabato 22 dicembre, poi, vari eventi scandiranno la giornata. Per i più piccoli la Biblioteca Antonelliana ospiterà alle ore 16:30, l’appuntamento “Le storie piccole piccole di di zia Natalina”, con Alessia Carducci.
Alle ore 17, le voci bianche del coro Doremifasol trasporteranno il pubblico nell’atmosfera natalizia, per poi lasciare la piazza alle note della band cittadina “Musaico” per il tradizionale concerto natalizio nell’ambito di “Natale in piazza Saffi”. I Musaico si presenteranno con un inedito quartetto: la formazione acustica di Marco Petrucci e Francesco Ferrandi (da anni rispettivamente autore e compositore per i Nomadi), oltre ada avvalersi di Renzo Ripesi alla chitarra, vedrà partecipare alla viola ed al violino la musicista di Sirolo Daniela Corradini per un concerto con le canzoni più belle del cantautorato italiano.
Alle 18 circa tornano i babbi natale in moto. Si tratta della quinta edizione di un evento che ormai attira la curiosità di grandi e piccoli, tutti in fila per ammirare moto di ogni cilindrata e marca “vestite” a tema natalizio, che dalla Cesanella arriveranno fino in piazza del Duca per consegnare doni ai bambini, castagne e vin brulè ai grandi.

Domenica 23 dicembre, altra giornata ricca di eventi: la mattina presto tornerà sotto i Portici Ercolani, in piazza Saffi e piazza Garibaldi il mercato cittadino annullato lo scorso 9 dicembre per il lutto. Si svolgerà con le stesse modalità e gli stessi orari del mercato settimanale del giovedì.
Alle ore 11 partirà la sfilata dei babbi natale in sup che risaliranno il fiume fino al ponte II Giugno (arrivo verso le 11:30, condizioni meteo marine permettendo).
Alle ore 18 alla chiesa della Croce di Senigallia si terrà il concerto di canti natalizi a cura del coro dell’Ispettorato dell’Associazione Nazionale Carabinieri delle Marche diretto da Stefano Olivi. Un coro amatoriale di recente costituzione e formato da soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri provenienti dai comuni di Senigallia, Serra de’ Conti, Vergineto, S.Filippo sul Cesano, Barchi, Orciano, Ostra, San Costanzo, Mondolfo, Jesi. E’ uno degli appuntamenti della rassegna “Il Miracolo del Natale”, organizzata dalla Confraternita della Croce. Nella stessa giornata avrà inizio la mostra dei presepi antichi e delle opere pittoriche dall’artista senigalliese Alida Vichi. L’ingresso ai singoli eventi è sempre gratuito.

Alle ore 21 invece l’evento ‘Happy Xmas’, il concerto di Natale di Senigallia che si terrà al teatro La Fenice organizzato da ‘BeatleSenigallia‘ con i gruppi ‘Crossroads’ sulla storia della chitarra rock e ‘Simone Borghi Band’. Un momento musicale incentrato sulle grandi canzoni che hanno fatto la storia del rock e non solo, associato alla carriera da solisti di John Lennon & Paul McCartney. Al gran finale parteciperanno anche gli alunni della scuola primaria Giovanni Pascoli di Senigallia. L’ingresso è stato pensato a offerta dopo la tragedia di Corinaldo e chi ha già acquistato il biglietto (10 €) verrà rimborsato (se vorrà altrimenti potrà lasciare la quota come offerta). Il ricavato dello show che rientra tra gli eventi natalizi del comune di Senigallia verrà interamente devoluto (come era fin dall’inizio) alle Onlus ‘Cuore di Velluto’ e ‘Gofar’ contro l’atassia di Friedreich, una malattia gentica e degenerativa. Info: www.beatlesenigallia.it

Gradara d'Amare