Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Street art a Novilara, inaugurato il murale alla ex Coop

Ricci e Frenquellucci: «Un'idea intelligente, che trasforma un luogo decadente in uno spazio di esposizione artistica»

L'inaugurazione del murale

NOVILARA- Lo spray cancella il degrado e trasforma edifici, quartieri e spazi anonimi in opere d’arte. Ne è un esempio l’opera di street art realizzata e inaugurata alla ex Coop di Novilara.

«Un’idea intelligente, che trasforma un luogo decadente in uno spazio di esposizione artistica». Il sindaco Matteo Ricci e l’assessore alle Attività Economiche Francesca Frenquellucci descrivono così la nuova opera di street art realizzata all’ex Coop di Novilara. «Avete trovato una soluzione a quello che era un problema». Un’iniziativa che si inserisce nel progetto che l’amministrazione porta avanti da qualche anno, quella di colorare e trasformare in installazioni artistiche i luoghi grigi e brutti della città. «Novilara è un borgo bellissimo, dove si mangia bene, un quartiere attivo che si sforza a tenere insieme tradizione e innovazione. Un territorio sempre attivo che si da tantissimo da fare».  

All’inaugurazione presente anche il consigliere regionale Andrea Biancani: «Essere riusciti a riqualificare questo spazio non è cosa da poco, un’azione che si inserisce alla perfezione nel progetto di far rivivere i borghi. Un bellissimo lavoro frutto di una grande squadra». 

Il murale è stato realizzato dal pittore e artista Ermes Bichi di Gradara e rappresenta elementi naturali e della tradizione. «È un momento importante per tutta la comunità – ha sottolineato Francesca Tommasoli, presidente del Quartiere 3 -. Si tratta di un’opera che abbellisce uno stabile in attesa di una seconda vita, un luogo utile per portare avanti l’impegno delle associazioni sul territorio». L’ex Coop di Novilara sarà infatti utilizzata anche come magazzino per contenere il materiale degli eventi organizzati dall’Associazione La Stele, che si è fatta carico dei costi dell’operazione: «Volevamo dare un valore diverso ad una struttura fatiscente e allo stesso tempo riaccendere l’attenzione sul nostro bellissimo borgo, che nel mese di luglio ospiterà la tradizionale manifestazione Novilara Arte e Gusto dall’8-9 e 10 luglio. Lo scopo era quello di trasformare uno spazio ormai abbandonato da anni, in un luogo di vita e renderlo un bel biglietto da visita per chi arriva a Novilara», ha concluso Iacopo Fiorani presidente de La Stele.