Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Spiaggiamenti, l’intervento di Mangialardi

Ieri l'assessore regionale è arrivato a Senigallia per constatare l'anomala situazione che si è verificata sulla spiaggia di velluto, ricoperta di detriti dopo le ultime mareggiate. Gli spiaggiamenti minacciano le vacanze pasquali

Mangialardi - Sciapichetti

SENIGALLIA- Dopo la convocazione d’urgenza della II Commissione Consiliare, ieri il sindaco Maurizio Mangialardi è tornato sull’arenile, con l’assessore regionale Angelo Sciapichetti per fare il punto della situazione in cui versa la spiaggia di velluto dopo le mareggiate. Gli spiaggiamenti, a ridosso dell’inizio della stagione estiva, fanno paura. Fino ad ora non si era mai verificato nulla di simile.

Le parole del sindaco
«Stiamo redigendo la richiesta di verifica dello stato di calamità da trasmettere alla Regione Marche. La situazione venutasi a creare con lo spiaggiamento di materiali lungo il litorale cittadino, è un evento straordinario che rischia di diventare insostenibile per il nostro comune sia sotto il profilo finanziario, sia sotto l’aspetto delle ripercussioni economiche sugli operatori balneari in vista della nuova stagione estiva. Va da sé che lo gestione e lo smaltimento di 8000 tonnellate di rifiuti sulla spiaggia, che rischiano di diventare 10000 in breve tempo, non possono restare in capo alla sola Amministrazione comunale, tenuto conto anche del ruolo di primo piano che Senigallia ricopre all’interno del sistema turistico».