Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Speci migranti, ultime pennellate al murale di San Giuseppe

Migrare è un fatto naturale: ecco come nasce il progetto di Nicola Alessandrini e Lisa Gelli nel quartiere San Giuseppe. Dal 17 al 19 novembre in Pinacoteca una mostra dei lavori dei due artisti

JESI – Ultimi ritocchi al murale di San Giuseppe “Speci Migranti”, realizzato da Nicola Alessandrini e Lisa Gelli.

L’opera completa sarà presentata alla città domenica 19 ottobre alle 17: il progetto “Chromaesis” e la Pinacoteca Comunale con la presentazione del secondo murale in collaborazione con la rassegna Basement, la tre giorni dedicata alla street art che si terrà a Jesi dal 17 al 19 novembre prossimi quando una mostra dei lavori di Alessandrini e Gelli sarà ospitata in Pinacoteca. Nicola Alessandrini, classe 1977, è originario di Macerata dove organizzata il Festival Ratatà. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti e partecipato a mostre collettive come Trekking, Eating, Dreaming (BilBolBul, Bologna), Mon Apetit (Espace Beaurepaire, Paris), Taetrum et Dulce (Distinction Gallery, Escondido, California, Usa), Artaq (Paris, Fra ncia), Micro-Macro (Istituto di cultura italiana, Berlino, Germania), solo per citarne alcune.

Murale-San-Giuseppe-Basement-3
Murale a San Giuseppe, il dettaglio dell’opera

Lisa Gelli è un’illustratrice italiana che viaggia tra la Toscana e le Marche, ha esposto in collettive nazionali e internazionali, partecipa a progetti personali e collettivi a metà tra l’illustrazione, la performance e il libro d’artista. Fa parte del collettivo di illustrazione Le Vanvere. Il messaggio che i due artisti vogliono dare è semplice: migrare è una cosa naturale, un passaggio semplice e automatico, innato, dovrebbe essere un diritto di tutte le specie viventi, perché per l’uomo deve essere una condanna? Da questo è nato il progetto itinerante “Specie migranti” che ha già toccato Roma, Civitanova Marche e la provincia di Arezzo.