Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Sicurezza: telecamere di sorveglianza in arrivo anche a Ostra, Ostra Vetere, Barbara e Trecastelli

Quasi 800mila euro per l'installazione di 70 occhi elettronici per prevenire furti, danneggiamenti, rapine e per aiutare le forze dell'ordine nelle indagini

videocamere di sorveglianza
Videocamere di sorveglianza

OSTRA – Sicurezza, prevenzione dei reati, decoro urbano. Sono questi gli ambiti in cui si è mossa l’amministrazione comunale di Ostra sottoscrivendo il “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” con il prefetto di Ancona Antonio D’Acunto. L’iniziativa è solo l’avvio di un protocollo che permetterà al comune ostrense (così come a Ostra Vetere, Barbara, Trecastelli e Serra de’ Conti) di installare telecamere di sorveglianza e di ampliare il sistema già operativo in modo da prevenire alcuni reati per lo più di tipo predatorio e gli atti di vandalismo.

«Il Comune di Ostra intende rafforzare – si legge nella delibera di giunta numero 63/2018 – le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio in relazione alla presenza di una comunità di stranieri, in alcuni casi con problemi di disagio sociale, presenti all’interno del centro storico e nella frazione Pianello, alla presenza della comunità per minori “L’Orizzonte” sempre all’interno del centro storico di Ostra e alla presenza di rifugiati nella frazione Pianello».

A ciò si aggiunge la necessità di prevenire – tramite appunto l’installazione di telecamere di sorveglianza – episodi di vandalismo nelle aree di aggregazione giovanile, dove si sono già verificati danni al patrimonio pubblico, all’interno del centro storico in piazza Gherardi, nel Giardino delle Sore e nella zona denominata “il monte”, ma anche il bisogno di monitorare i plessi scolastici in via Matteotti e in via Leopardi (centro) e in via Verdi (Casine) per la sicurezza degli studenti e per prevenire furti alle scuole o episodi di spaccio.

Da tempo poi l’amministrazione sta monitorando, assieme ai Carabinieri e alla polizia locale i fenomeni di furti all’interno di autoveicoli in sosta, frequentemente in via della Chiusa e nel parcheggio del cimitero, oltre ai furti in appartamento, alle truffe agli anziani, alle rapine presso gli istituti bancari. Attenzione che si tradurrà nell’identificazione dei veicoli tramite telecamere e dispositivi per la lettura delle targhe in tutte le strade di accesso al territorio comunale.

Il “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” siglato in Prefettura ad Ancona coinvolgerà tutti e quattro i comuni già convenzionati: Ostra, Ostra Vetere, Barbara e Trecastelli per un importo complessivo di 770.000 € che consentirà l’acquisto e l’installazione di 68 telecamere di contesto (panoramica) e telecamere OCR per la lettura delle targhe sui territori dei quattro comuni.
Un modo in più per condividere con le forze dell’ordine le informazioni utili a risalire all’identificazione di chi commette reati come furti, rapine, atti vandalici che gettano insicurezza nella comunità.