Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Sicurezza informatica per le imprese, un incontro a Fermo

L'iniziativa è organizzata dai Punti Impresa Digitale di Ancona e Fermo della Camera di Commercio delle Marche in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche. Da novembre realizzati 8 laboratori, coinvolte oltre 240 imprese

FERMO – Si è svolto di recente a Fermo il Laboratorio digitale dal titolo “Cybersecurity e General data protection regulation per le Pmi”.

L’iniziativa è organizzata dai Punti Impresa Digitale di Ancona e Fermo della Camera di Commercio delle Marche in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. Un evento formativo che si colloca all’interno delle attività di informazione sulle applicazioni delle tecnologie 4.0 per i diversi settori produttivi che la Camera delle Marche, nell’ambito del Piano Nazionale Impresa 4.0.

Il laboratorio ha offerto una panoramica di base sul tema della Cybersecurity aziendale e della normativa sulla protezione dei dati (GDPR: General Data Protection Regulation), attraverso esempi di applicazioni tecnologiche, casi aziendali, strategie e buone pratiche per proteggere la propria azienda dalle numerose minacce in rete.

L’evento è stato accreditato dall’Ordine degli Ingegneri di Fermo. Per la partecipazione saranno riconosciuti agli iscritti all’Ordine degli Ingegneri 3 crediti formativi.

Ad introdurre l’appuntamento formativo è stato l’intervento del segretario generale della Camera di Commercio delle Marche Fabrizio Schiavoni che annunciato la riconferma, e l’ampliamento, anche per il triennio 2020-2022 dei servizi di assistenza digitale a favore delle PMI marchigiane offerti da Camera Marche.

Come Punto Impresa Digitale di Ancona e Fermo, l’ente camerale ha realizzato, dall’unione delle cinque Camere preesistenti, ovvero dal primo novembre 18, 8 laboratori su tematiche di rilevante attualità (dal webcopywriting alla promozione del turismo su social) coinvolgendo 240 imprese. La Camera di Commercio ha inoltre promosso un bando (denominato “Impresa 4.0”) per la messa a disposizione di voucher con cui le aziende di Ferno e Ancona hanno potuto finanziare l’acquisto di servizi di consulenza e/o formazione e quello di beni e servizi strumentali (hardware e software) finalizzati alla implementazione di una o più delle tecnologie digitali 4.0 nel proprio business. Nell’ultimo triennio, con questa miusra, l’ente ha erogato contributi per 850.400 euro tra Ancona e Fermo a 285 imprese richiedenti.

Tra gli interventi del seminario odierno ricordiamo quello del professore Baldi dell’Università Politecnica delle Marche e quello di Eliseo Felcher – sviluppatore per l’azienda Digimark vincitrice del premio top of the Pid.