Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Senigallia, chiuso il duomo per verifiche

Sopralluoghi in corso nella cattedrale cittadina. Una decisione presa, in via precauzionale, dalla diocesi a seguito delle recenti scosse

Senigallia

SENIGALLIA – A causa del terremoto la cattedrale chiusa dal 30 gennaio. La notizia arriva dalla diocesi di Senigallia che, a motivo della crisi sismica in atto, e a seguito delle recenti scosse di mercoledì 18 gennaio, ha ritenuto opportuno, anche se solo in via precauzionale, eseguire ulteriori verifiche sullo stato di conservazione della basilica di San Pietro Apostolo in Senigallia. E, al fine di consentire la migliore realizzazione dei sopralluoghi, la cattedrale da lunedì 30 gennaio resterà chiusa sino alla conclusione della verifica. Per il servizio religioso verrà utilizzata la chiesa della Maddalena per le messe festive, prefestive e le altre celebrazioni. Nei giorni feriali la Santa Messa, delle 8 e delle 18, sarà celebrata nella sacrestia del duomo, con ingresso dall’Episcopio.