Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Bracconaggio e omessa custodia di armi, due denunce a Senigallia

Questo l'esito degli ultimi controlli in ordine di tempo avvenuti nel weekend in tutto il territorio provinciale da parte della Polizia

Caccia: controlli della Polizia
Caccia: controlli della Polizia

SENIGALLIA – Due uomini sono stati denunciati dalla Polizia Provinciale di Ancona per bracconaggio e omessa custodia di armi. Si tratta dell’esito degli ultimi controlli in ordine di tempo svolti nel weekend appena trascorso che la polizia provinciale ha effettuato in collaborazione con il personale della Polizia di Stato del Commissariato di Senigallia e delle Guardie Giurate Volontarie del WWF.

Decine gli accertamenti in tutto il territorio provinciale, sull’uso ed il trasporto delle armi e l’esercizio dell’attività venatoria. I servizi hanno portato, oltre alle due denunce, anche a violazioni amministrative e al sequestro di armi da fuoco. Nello specifico caso dei due soggetti, l’omessa custodia riguardava un fucile di piccolo calibro.

Il tema della sicurezza in ambito venatorio è tornato ampiamente di attualità dopo gli incidenti, anche gravi che hanno visto anche nel territorio provinciale cacciatori e loro amici e congiunti finire al pronto soccorso. Motivi che hanno spinto il comando provinciale a stringere con controlli serrati sulle rigide norme in materia di caccia: lo scopo è quello ovviamente di evitare altri episodi cercando di puntare l’attenzione sulla massima prudenza nell’uso, trasporto, detenzione e cura delle armi.