Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Scuola, Premio “Storie di Alternanza”: primo posto per il liceo Orsini Licini di Ascoli Piceno

Il commento del presidente della Camera delle Marche Gino Sabatini: «Grande soddisfazione per il territorio, che ha nelle giovani generazioni il giacimento di energia più importante: la creatività, l'innovazione, l'attenzione all'altro».

ASCOLI PICENO – Bel successo per la scuola marchigiana, con il Liceo I.I.S. “Antonio Orsini – Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno che primeggia a livello nazionale.

La V sessione del Premio “Storie di alternanza”, promosso da Unioncamere e da 56 Camere di commercio per valorizzare i migliori racconti dei progetti realizzati in alternanza, ha premiato sei scuole (tre licei e tre istituti tecnici) che si sono aggiudicate l’ambito riconoscimento consegnato il 28 novembre a Verona, nell’ambito di Job&Orienta. Quasi 3mila studenti coinvolti, più di 170 scuole partecipanti, oltre 200 progetti inviati.

Il gradino più alto del podio per la categoria Licei è andato ai ragazzi dell’Istituto Istruzione Superiore “Antonio Orsini – Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno, con la produzione del video COME.TE che racconta l’integrazione tra scuola e mondo del lavoro, del volontariato e della cooperazione con l’obiettivo di sviluppare nei ragazzi spirito d’iniziativa, misurarsi in un processo artistico mirato all’integrazione e all’inclusione di coetanei diversamente abili.
Questo il commento del presidente della Camera delle Marche Gino Sabatini: «Grande soddisfazione per il territorio che ha nelle giovani generazioni il giacimento di energia più importante: la creatività, l’innovazione, l’attenzione all’altro. La capacità di futuro tanto preziosa nel fare impresa. Aspettiamo di festeggiarli il prossimo 10 dicembre alla Loggia dei mercanti in occasione di Camera Orienta».

Medaglia d’argento invece al Liceo Scientifico Statale Fulcieri Paulucci Di Calboli di Forlì (Forlì-Cesena), i cui studenti si sono impegnati nel tema dell’accessibilità e dell’inclusività culturale in ambito turistico con il portale Wanderpal, nato per mettere in contatto le persone attraverso diari di viaggi con le descrizioni delle accessibilità dei luoghi.
Terzo classificato il liceo linguistico Giuseppe Maria Galanti di Campobasso che ha realizzato, in collaborazione con la sede Regionale Rai, il progetto Molise For Future: un reportage per raccontare la loro Regione, poco conosciuta e perciò tutta da scoprire, promuovendo l’economia del turismo e della cultura in chiave internazionale.

Nella categoria Istituti tecnici, il riconoscimento più elevato è andato all’IPSSEAOSC di  Assisi (Perugia). I ragazzi dell’istituto professionale dei servizi per l’enogastronomia, l’ospitalità alberghiera e commerciali, hanno partecipato al progetto di alternanza “Green Jobs”, che ha la finalità di educare all’imprenditorialità in chiave “verde”.
Il secondo posto è stato invece assegnato all’IIS Nelson Mandela di Castelnovo Ne’ Monti (Reggio nell’Emilia), con il progetto “Un Pozzo 4.0 per l’Africa” che consiste nella realizzazione di una linea di pompaggio a Tomora, comune rurale del Mali (Africa), per l’estrazione dell’acqua dal pozzo, ubicato nel villaggio stesso.
Medaglia di bronzo all’I.T.S.E. Cecilia Deganutti di Udine. In questo caso i ragazzi, con il progetto Impresa in Azione – Lifepillow Ja, hanno simulato un’impresa inserita nel settore del benessere e dell’ecosostenibilità nella quale ciascuno studente ha assunto il ruolo di manager per la produzione di un cuscino ergonomico e innovativo per materiali utilizzati (paglia e essenze lignee).