Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Sassoferrato, tutti i plessi scolastici dotati di defibrillatore

L'apparecchiatura donata dalla Sifa Technology è stata installata presso la scuola dell’Infanzia Rodari. La soddisfazione del sindaco Maurizio Greci

Maurizio Greci, sindaco di Sassoferrato
Maurizio Greci

SASSOFERRATO – «Grazie alla recente donazione di un defibrillatore da parte dell’azienda di Sassoferrato, Sifa Technology, il dispositivo è stato installato presso la scuola dell’Infanzia Rodari», informa l’amministrazione comunale della città sentinate, guidata dal sindaco Maurizio Greci. «Si è così completato l’iter che permette di rendere le nostre scuole – e quindi i suoi frequentatori – più sicure». Il suo primo commento. Tutti i plessi scolastici facenti capo all’Istituto comprensivo statale di Sassoferrato sono infatti stati dotati di questa importantissima attrezzatura e di personale formato in caso di utilizzo.

Scuole sempre più sicure a Sassoferrato grazie anche ai privati. In virtù, infatti, della donazione effettuata dalla Sifa Technlogy srl, un defibrillatore per il primo soccorso, anche la scuola dell’infanzia Giovanni ha a disposizione questa vitale apparecchiatura, fondamentale e indispensabile. Un grande gesto di vicinanza al territorio, generosità e solidarietà da parte di una delle aziende di punta della città sentinate e non solo.

Nel dicembre scorso, il legale rappresentante pro–tempore della ditta, Simone Latini, aveva firmato insieme al primo cittadino della città sentinate, l’apposito atto di donazione dando così il via alla procedura. Il sindaco Maurizio Greci, anche a nome di tutta la giunta comunale, aveva espresso i più sinceri sentimenti di gratitudine all’azienda «per questo gesto di profondo altruismo e solidarietà a favore della comunità sentinate e per l’attenzione rivolta in particolare ai nostri ragazzi. Sebbene la speranza sia quella di non doversi mai trovare nella situazione di impiegarlo», le parole di Greci. «La presenza di un dispositivo di primo soccorso così importante nell’ambiente in cui vivono i bambini tutti i giorni, significa senz’altro una grandissima sicurezza e un notevole aiuto per la scuola e per la comunità».

La donazione ha assunto anche un altro motivo di importanza. Infatti, grazie a questo defibrillatore per il primo soccorso, a Sassoferrato si è chiuso un cerchio. In tutti i plessi scolastici dell’istituto comprensivo cittadino, frequentato anche da alunni provenienti dalla vicina Genga, è presente questa apparecchiatura.