Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Sassoferrato riparte dalla cultura, riaperti musei e parchi

Una particolare attenzione è riservata a bambini e ragazzi fino a 14 anni che potranno usufruire dell’ingresso gratuito e di una piccola attività ludica a fine percorso

Mam'S di Sassoferrato
Alcune opere esposte al Mam'S di Sassoferrato

SASSOFERRATO – La cultura torna a spalancare le sue porte a Sassoferrato dopo la fase dell’emergenza da Covid-19. Seppur gradualmente e nel rispetto di tutte le prescrizioni vigenti in materia di contenimento contagi coronavirus, riaprono al pubblico domani, sabato 30 maggio, alcune strutture museali del comprensorio sentinate.

Si potrà tornare a visitare, prenotazione obbligatoria, l’Area Archeologica di Sentinum, il Parco Archeominerario di Cabernardi e il Mam’S. L’amministrazione comunale in raccordo e collaborazione con le realtà turistiche operanti sul territorio, dalla soc.coop. Happennines alla ProLoco come anche l’associazione culturale “La Miniera” onlus, evidenzia come la riapertura, seppur al momento solo di alcune realtà, sia un segnale di grande rilevanza «che dev’essere salutato con grande entusiasmo, pur nella consapevolezza che il rispetto di alcune importanti regole di fruizione sia necessario per garantire la sicurezza del pubblico e del personale con tutte le precauzioni possibili».

Una particolare attenzione è riservata a bambini e ragazzi fino a 14 anni che potranno usufruire dell’ingresso gratuito e di una piccola attività ludica a fine percorso, queste agevolazioni saranno valide da domani al 2 giugno compresi. Una sorta di sperimentazione che consentirà agli operatori e all’amministrazione comunale di monitorare i flussi e soprattutto di valutare con maggior cognizione di causa la riapertura, sulla quale si sta lavorando, degli altri musei presenti sul territorio, dal Museo Archeologico a quello delle Arti e Tradizioni Popolari e alla Galleria Civica – Incisori marchigiani, nonché al Museo della Miniera di Zolfo di Cabernardi.  

«No con febbre, tosse o raffreddore. No se sei in quarantena o sei positivo o hai avuto contatti con positivi. Se non ci sono problemi, si può entrare con mascherina, evitando gli assembramenti, mantenendo la distanza di almeno un metro e lavandosi spesso le mani», con queste semplici ma importanti e inderogabili regole quindi si riparte.

Il Parco Archeologico di Sentinum, Parco Archeominerario e Mam’S saranno aperti nelle giornate del 30 e 31 maggio, 1 e 2 giugno per visite guidate esclusivamente su prenotazione da effettuarsi entro le 20 del giorno antecedente per un numero massimo di 10 o 8 persone a seconda che sia visita all’aperto o al Mam’S.