Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Sarà ricostruita la scuola dell’infanzia Don Petruio

La Giunta di Fabriano ha approvato il progetto per la demolizione dell'attuale edificio scolastico danneggiato dal sisma del 24 agosto 2016. Entro marzo, il via ai lavori di ricostruzione

FABRIANO – Demolita e ricostruita. Questo quanto ha deciso la Giunta di Fabriano guidata dal sindaco, Giancarlo Sagramola, in merito alla situazione della scuola dell’infanzia Don Petruio. La scuola è risultata inagibile a seguito della prima forte scossa dello sciame sismico che ancora oggi continua a interessare anche il territorio fabrianese.

Dopo i controlli a seguito della scossa del 24 agosto 2016, infatti, i tecnici comunali dichiararono inagibile l’edificio scolastico, individuando il piano terra dello stabile in viale Zonghi, dove era allocata la sezione distaccata del Tribunale di Ancona a Fabriano, come soluzione temporanea. Effettivamente, furono compiuti i lavori di adeguamento e i bambini iniziarono l’anno scolastico in questo nuovo sito.
Da allora, c’è stata una lunga discussione se fosse il caso o meno di riparare l’attuale edificio scolastico Don Petruio o costruirne un altro ex novo. Il 30 gennaio scorso, la decisione dell’Esecutivo fabrianese è caduta sulla seconda ipotesi.

“Il Commissario del Governo per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 24 agosto 2016, ha approvato, con ordinanza n. 14 del 16/01/2017, il programma straordinario per la riapertura delle scuole per l’anno scolastico 2017-2018. L’art. 1 comma 1 lett. A della citata ordinanza, prevede la costruzione di nuovi edifici scolastici, in sostituzione delle scuole che non possono essere oggetto di adeguamento sismico….con tecnologia a secco. L’allegato 1 all’ordinanza prevede, tra le scuole da ricostruire, la scuola dell’infanzia Don Petruio di Fabriano”, si legge nella delibera di Giunta. Dunque, la scuola dell’infanzia sarà ricostruita con finanziamenti del Decreto sisma.

La scuola Don Petruio di Fabriano

Il servizio lavori pubblici ha predisposto il progetto definitivo per la demolizione della scuola dell’importo complessivo di 187mila euro. Dopo aver indetto la gara, dunque, inizieranno i lavori di demolizione che dovranno concludersi entro il 18 marzo.
Nel frattempo, l’ufficio speciale per la ricostruzione aggiudicherà l’appalto per la ricostruzione. Il nuovo edificio scolastico sarà costruito nel medesimo posto. L’importo dei lavori sarà di 1.350.000 euro e l’ultimazione è prevista entro la prossima estate.