Attualità

Sanzioni più dure e maggiori controlli sui rifiuti

La replica del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi al consigliere Roberto Paradisi sulla discarica abbandonata, segnalata tra la strada dell’Alderana e quella del Morignano

La discarica abusiva di Alderana

SENIGALLIA – Con tanto di foto il consigliere di Unione Civica aveva mostrato la situazione di degrado nelle colline senigalliesi. L’area è stata ripulita. «Ha fatto bene il consigliere Roberto Paradisi, anche per la funzione pubblica che riveste, a segnalare il degrado causato dalla presenza di rifiuti tra la strada dell’Alderana e quella del Morignano. Nonostante l’irriverente paragone con la terra dei fuochi, lo ringrazio, perché la sua segnalazione, che va tenuta in debita considerazione, ha permesso all’amministrazione comunale di ripristinare subito la pulizia dell’area, come peraltro avviene sistematicamente anche in altre zone. Voglio però precisare che è anche l’inciviltà di chi compie queste gesta, a costringere l’amministrazione a interventi straordinari, a causare quegli aumenti del costo del servizio, i quali inevitabilmente finiscono per incidere sull’innalzamento della Tari – spiega il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi -. Dunque, invito tutti a fare maggiore attenzione nel denigrare con troppa facilità l’attività svolta dal pubblico, attività che permette un’efficiente gestione del ciclo dei rifiuti e che, a Senigallia, si articola con due centri ambiente, una capillare raccolta porta a porta, oltre ad altri servizi dedicati, come il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti. In ogni caso, proprio perché casi come quello denunciato dal consigliere Paradisi non possono essere più tollerati e visto che tutti i cittadini possono accedere ai servizi che permettono di smaltire correttamente i rifiuti prodotti, stiamo pensando a un inasprimento delle sanzioni e a un aumento dei controlli volto a colpire chi degrada e inquina il nostro territorio».

Ti potrebbero interessare