Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

“Tra emergenza sanitaria e tutela della legalità nell’economia”: il Prefetto D’Acunto all’Univpm – VIDEO

La lezione rivolta agli studenti è stata promossa dall’Osservatorio sulla Legalità Economica e i Diritti fondamentali del Dipartimento di Management dell’Università politecnica delle Marche

Il Prefetto d'Acunto

ANCONA- “Il ruolo del prefetto tra emergenza sanitaria e tutela della legalità nell’economia” è il titolo della Lectio magistralis tenuta dal Prefetto di Ancona Antonio D’Acunto alla Facoltà di Economia Giorgio Fuà. La lezione rivolta agli studenti è stata promossa dall’Osservatorio sulla Legalità Economica e i Diritti fondamentali del Dipartimento di Management dell’Università politecnica delle Marche.

«Il ruolo del prefetto è determinante in quanto è il rappresentante del Governo nella provincia. Nel contesto territoriale svolge con caratura minore gli stessi incarichi della Presidenza del Consiglio- spiega il Prefetto D’Acunto-. Siamo funzionari governativi che danno esecuzione ai provvedimenti normativi e fanno in modo che siano attuati anche dagli altri enti competenti soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria».

«Siamo onorati della presenza del Prefetto di Ancona Antonio D’Acunto alla Lectio magistralis- afferma il Rettore dell’Univpm, Gian Luca Gregori-. Il tema è di fondamentale importanza perché fa capire la necessità di un raccordo tra livello centrale e livelli territoriali. Questo è indispensabile anche per la tutela della legalità nel settore economico. La lezione è un’occasione per i nostri studenti di riflettere su tematiche attuali».

Il ruolo del prefetto è stato e continua ad essere fondamentale nella gestione dell’emergenza sociosanitaria anche in considerazione delle tensioni provocate dal recente decreto del Governo per contenere i contagi da Covid 19.

«Il ruolo del prefetto è di coordinamento delle attività delle forze di Polizia ed è rivolto ad impedire che ci siano tensioni sociali. È importante far capire che il rispetto delle normative non è di tipo sanzionatorio ma è volto a prevenire il diffondersi dei contagi» conclude il Prefetto D’Acunto.