Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ruba profumi e saponi dal negozio, denunciata

Nella mattinata di ieri, 18 maggio, i militari di Osimo, a conclusione delle indagini di Polizia giudiziaria, hanno denunciato per furto aggravato una giovane osimana. Altre due le denunce fatte scattare dai carabinieri tra ieri e oggi

carabinieri gazzella

OSIMO e LORETO – Aveva rubato profumi e articoli per l’igiene personale da Tigotà alle Fornaci di Osimo. Era il 20 febbraio scorso. Nella mattinata di ieri, 18 maggio, i militari di Osimo, a conclusione delle indagini di Polizia giudiziaria, hanno denunciato per furto aggravato T.M., osimana di 20 anni, incensurata. La refurtiva, pari a cento euro, recuperata dai Carabinieri dopo la perquisizione domiciliare, è stata restituita al titolare del negozio.

Nel corso di un servizio notturno gli stessi militari hanno denunciato per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale il pluripregiudicato P.M., 40enne osimano, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale per tre anni emessa dal tribunale di Ancona il 18 gennaio 2017, con prescrizione di non uscire dalla propria abitazione dalle 21 alle 6. Alle 4.30 di oggi però, 19 maggio, è risultato irreperibile a casa sua.

Denunciato per violazione al foglio di via obbligatorio S.W., nigeriano di 34 anni residente a Macerata: ieri mattina è stato notato dai carabinieri loretani in servizio di vigilanza e pattuglia a piedi, aggirarsi con fare sospetto tra i turisti nei pressi dell’ingresso della basilica della Santa Casa di Loreto. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato di confondersi tra alcuni pellegrini ma è stato subito fermato. Dagli accertamenti eseguiti sul posto e tramite la Centrale operativa della Compagnia di Osimo, i carabinieri hanno accertato che il giovane era gravato dalla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio e divieto di  ritorno per tre anni nel Comune di Loreto, emesso dalla Questura di Ancona il 27 novembre 2015. Al pluripregiudicato è stato ordinato di fare rientro nel proprio luogo di residenza e a suo carico è scattata la denuncia a piede libero.