Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Torna RisorgiMarche. Musica e solidarietà nelle zone colpite dal sisma

«Un'opportunità di rilancio turistico, ma soprattutto la necessità di tenere accesi i riflettori su queste zone a rischio di oblio» spiega Neri Marcorè, promotore dell'iniziativa che dal 1° luglio al 2 agosto ospita i concerti di grandi artisti. Ecco i nomi e il programma

La presentazione della nuova edizione del festival RisorgiMarche dell'evento
La presentazione della nuova edizione del festival RisorgiMarche dell'evento

Al via la seconda edizione di RisorgiMarche, l’iniziativa di solidarietà per la rinascita delle comunità colpite dal sisma. Dopo il successo dello scorso anno che ha registrato oltre 80 mila presenze, torna il festival, ideato e promosso da Neri Marcorè, volto a riportare il turismo nelle zone rosse del cratere attraverso concerti gratuiti nei parchi montani più suggestivi delle Marche. Ad ospitare un’estate all’insegna della musica le province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno.

Dal 1° luglio al 2 agosto le voci che riempono i palcoscenici immersi nel verde sono quelle di Piero Pelù, Angelo Branduardi, Simone Cristicchi con GnuQuartet, Mario Biondi, Alex Britti, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Belli & Big Band e le voci internazionali di Noa e Toquinho e in conclusione del festival Neri Marcorè accompagnato da GnuQuartet.

«Lo scorso anno RisorgiMarche è nato sulla base di un’idea che si è poi sviluppata in un progetto articolato – spiega Neri Marcorè, direttore artistico della manifestazione – quello di un festival diffuso nel territorio interessato dalle scosse sismiche che fosse al contempo occasione di incontro e di confronto tra tante persone locali e provenienti da tutta Italia. Non solo un’opportunità di rilancio turistico, ma soprattutto la necessità di tenere accesi i riflettori su queste zone a rischio di oblio da parte dei media e dell’opinione pubblica, la volontà di ribadire la bellezza della mia regione e il desiderio di essere vicini anche fisicamente alle comunità colpite dal terremoto.

L’esempio di come questo concetto possa tradursi in termini concreti è rappresentato da quello che abbiamo chiamato DopoFestival. Abbiamo chiesto ai sindaci dei comuni limitrofi o pertinenti alla zona in cui si svolgeranno i concerti di organizzare in paese l’opportunità di continuare a stare insieme: intrattenimento, mercatini, negozi aperti. Data la gran quantità di pubblico di passaggio, sarà una buona occasione di visibilità per le aziende colpite, per le attività commerciali e culturali del territorio. Ci sarà bisogno del sostegno e dell’incoraggiamento di tutti, perché l’obiettivo qui non è certo quello di prendere medaglie o sistemarsi la coscienza, bensì contribuire alla rinascita di un territorio a partire dalle persone che lo abitano, che per potersi riconciliare col passato, rielaborando perdite e dolori, hanno bisogno di vivere un presente dignitoso e immaginare e progettare un futuro sereno e ricco di opportunità».

Il Governatore Luca Ceriscioli con l'attore Neri Marcorè
Il Governatore Luca Ceriscioli con l’attore Neri Marcorè

Realizzato con il sostegno della Regione, il festival è una produzione TAM, Tutta un’Altra Musica di Giambattista Tofoni, direttore esecutivo dell’evento. «È con grande gioia che TAM torna, in qualità di produttore, ad occuparsi della gestione organizzativa e logistica di RisorgiMarche – dichiara il direttore – Nei mesi scorsi, sono stati effettuati nuovi sopralluoghi in tutta l’area del cratere per individuare gli spazi più idonei allo svolgimento dei concerti. Come sempre, i luoghi si raggiungeranno a piedi o in bicicletta, lungo i sentieri e i percorsi che segnaleremo attraverso il nostro sito ed i nostri canali social.

L’invito che rivolgiamo al popolo di RisorgiMarche – oltre alla raccomandazione di essere sempre adeguatamente attrezzato per affrontare i percorsi a piedi – è quello di rispettare l’ambiente e le bellezze del nostro territorio».

Nerì Marcorè, ideatore e promotore del festival
Nerì Marcorè, ideatore e promotore del festival

«La Regione sosterrà con convinzione questa nuova edizione prevista per l’estate 2018 – afferma il presidente Regione Luca Ceriscioli – I grandi artisti, la loro musica, gli straordinari paesaggi delle nostre montagne e la meravigliosa accoglienza della nostra gente sono gli ingredienti sapientemente coniugati dall’affetto che lega Neri Marcorè alla nostra regione, per restituire luoghi bellissimi e affascinanti alle persone che li hanno sempre abitati, riportare i turisti ad ammirare le bellezze artistiche e culturali e consegnare, quindi, una nuova vita ai nostri paesi, duramente provati dal terremoto».

RisorgiMarche è realizzato con la cooperazione dei Comuni Acquasanta Terme, Amandola, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Bolognola, Caldarola, Camerino, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Fiuminata, Force, Monte Cavallo, Montefortino, Pieve Torina, San Severino Marche, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Treia, Ussita, Valfornace, Visso.

In collaborazione con Protezione Civile Marche, Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Collegio Regionale delle Guide Alpine, la partecipazione di Mibact, Siae e il patrocinio di Touring Club.

Partner del festival: BCC – Banca Credito Cooperativo, BMW, Faber Spa e Istituto Marchigiano Tutela Vini. Si ringraziano, inoltre, per il sostegno: FBT Amplificazione, Confcommercio Federalberghi e Pallottini Antincendi.

Di seguito l’intero programma

Domenica 1° luglio a Forca di Presta, comune di Arquata del Tronto, ad inaugurare la seconda edizione del festival l’energia e la grinta del cantante Piero Pelù. Accompagnato dai Bandidos suonerà sia brani dei Litfiba sia brani della sua carriera solista, aggiungendo alcune nuovissime e trascinanti cover. 

Martedì 3 luglio si prosegue con Angelo Branduardi a I Piani di Crisperio e Monte d’aria, comuni di Castelraimondo (MC), Camerino (MC) e Serrapetrona (MC). In scaletta i brani più amati del suo repertorio, da “Si può fare” a “Cogli la prima mela”, da “La pulce d’acqua” all’immortale “Alla Fiera dell’Est”.

Venerdì 6 luglio Simone Cristicchi con un concerto in cui ripropone il suo repertorio in chiave da camera, accompagnato dal GnuQuartet, con cui già ha condiviso diversi palcoscenici e la tournée teatrale dello spettacolo “Grand Hotel Cristicchi”. A fare da panorama la Roccaccia, baluardo di confine tra i comuni di San Seerino Marche (MC) e di Treia (MC), facilmente accessibile dalla frazione di San Lorenzo.

Sabato 7 luglio la voce calda, profonda, ma allo stesso tempo limpida e oscura di Mario Biondi, in concerto a Pizzo di Meta, comune di Sarnano (MC) e Bolognola (MC).

Lunedì 9 luglio sul Monte Torrone di Frontignano, comune di Ussita (MC), Visso (MC) e Castelsantangelo Sul Nera (MC) il concerto di Alex Britti.

Sabato 14 luglio nella terra di monumenti incancellabili dal tempo, di arte e di leggende, di armonica fusione della forza della natura con quella dell’uomo, che è quela dei Prati di Monte Vermone, nel comune di Sefro-Fiuminata (MC), si tiene il concerto di pace e solidarietà di una delle voci più importanti del panorama internazionale, Noa, nome d’arte di Achinoam Nini, accompagnato dal fedele chitarrista Gil Dor, il primo a credere nel suo grande talento.

Domenica 15 luglio il rapper napoletano Clementino accoglie l’invito per dare il suo contributo a sostegno delle Marche, con una serata a Piano della Minutella, area panoramica del comune di Serravalle di Chienti (MC).

Martedì 17 luglio a Poggio della Pignotta, comune di Valfornace (MC) e Caldarola (MC), con un live speciale in versione acustica pensato proprio per questa occasione, uno dei più grandi protagonisti della scena italiana sin dalla fine degli anni ’80, Luca Carbone.

Lunedì 23 luglio porterà la sua musica ai Piani di Cagnano nel comune di Acquasanta Terme (AP) Irene Grandi in compagnia di Saverio Lanza alle chitarre e pianoforte, Piero Spitilli al basso e Fabrizio Morganti alla batteria.

Venerdì 27 luglio nel piccolo e caratteristico borgo medievale di Monte la Torre a Quinzano, frazione del comune di Force (AP), la polistrumentista, autrice, produttrice, cantante e direttore d’orchestra Andrea Mirò. 

Sabato 28 luglio uno show che spazia fra swing e sonorità contaminate da latin e pop, un mix irresistibile in grado di coinvolgere il pubblico in un crescendo di note ed emozioni fino a renderlo protagonista e parte integrante dello spettacolo stesso, quello di Paolo Belli & Big Band. Nel comune di Montefortino (FM) a Campi di Vetice.

Martedì 31 luglio una Festa a sorpresa a Casalicchio, uno dei borghi rurali più isolati del comune di Amandola (FM). Fondato in epoca medievale, si trova all’interno del perimetro del Parco Nazionale dei Monti Sibillini ed è stato classificato frazione di particolare interesse storico ambientale.

Mercoledì 1° agosto dopo il successo del 2017, Toquinho ritorna in Europa con un omaggio alla musica brasiliana e un tributo a tutti quei grandi amici con cui ha condiviso tanta musica e tanta poesia. L’appuntamento nella riserva naturale Montagna di Torricchio a Pian della Cuna di Fematre, comune di Visso (MC), Pieve Torina (MC) e Monte Cavallo (MC).

Giovedì 2 agosto a San Giocomo – Monte Piselli e Montagna dei Fiori nel comune di Ascoli Piceno sarà la volta di Neri Marcorè accompagnato da un quartetto dallo stile sicuro e inconfondibile che si è guadagnato l’attenzione e l’apprezzamento del pubblico e della critica, formato da Stefano Cabrera (violoncello), Roberto Izzo (violino), Francesca Rapetti (flauto traverso) e Raffaele Rebaudengo (viola), loro sono i Gnuquartet.