Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Jesi, riaperto il ponte di Jesi Est: strada statale 76 verso la normalità

Era stato gravemente danneggiato dieci mesi fa da un mezzo pesante. Ricostruito con una spesa di 1,3 milioni: smantellata la rampa provvisoria, si marcerà a due corsie anche in direzione Ancona

Riaperto il ponte della SS76 allo svincolo di Jesi Est

JESI – Riaperto al traffico il ponte della strada statale 76 “della Val d’Esino” in corrispondenza dello svincolo di Jesi Est che era stato gravemente danneggiato dieci mesi fa, il 19 giugno 2020, da un mezzo pesante. Ricostruito il sottopasso, con una spesa di 1,3 milioni di euro, la situazione sulla SS76 può ora riavviarsi alla normalità.

La circolazione, che era stata deviata sulle rampe, è stata per ora ripristinata sulle due corsie in direzione Perugia e su una corsia in direzione Ancona. Nei prossimi giorni potrà essere smantellata la rampa provvisoria che era stata realizzata per garantire il transito durante i lavori, e sarà quindi possibile riaprire anche la seconda corsia in direzione Ancona e l’uscita in direzione Jesi per il traffico proveniente da Perugia.

Era stato un mezzo pesante che trasportava un escavatore a danneggiare 8 travi su 13 della struttura, rendendone necessarie demolizione e ricostruzione. La chiusura al traffico della direttrice Perugia-Ancona, con deviazione sulla viabilità locale, aveva creato notevoli problemi in città, con l’utenza della SS76 ad intasare per un paio di settimane l’Asse Sud per tutta la sua lunghezza.

Anas aveva realizzato una rampa provvisoria, aperta il 4 luglio, per consentire al traffico in direzione Ancona di uscire e rientrare allo stesso svincolo, eliminando la necessità di percorrere circa 10 km di viabilità locale con conseguenti disagi e code.

Riaperto il ponte della SS76 allo svincolo di Jesi Est

Il nuovo impalcato è stato realizzato in acciaio al fine di aumentare la durabilità. È costituito da 12 travi, per una larghezza complessiva della piatta forma stradale di 17,2 metri. L’altezza da terra è stata aumentata di 50 cm (da 4,70 a 5,20). I lavori hanno riguardato anche il miglioramento sismico delle spalle.

Presenti alla riapertura il direttore generale nazionale di Anas per le manutenzioni, ingegner Matteo Castiglioni; il responsabile Anas per le Marche, Paolo Testaguzza; sindaco e assessore ai lavori pubblici di Jesi Massimo Bacci e Roberto Renzi; l’onorevole Patrizia Terzoni; l’assessore regionale alle infrastrutture Francesco Baldelli.

Riaperto il ponte della SS76 allo svincolo di Jesi Est
Riaperto il ponte della SS76 allo svincolo di Jesi Est