Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Riaperta la balneazione, ad eccezione dell’area sotto il Cardeto

Riaperta oggi (24 maggio) la balneazione sul litorale anconetano nord. Permane invece il divieto nel tratto del collettore acque chiare Monte Cardeto, per l'impossibilità di effettuare il prelievo per via dei lavori di consolidamento della falesia

spiaggia di Palombina (Foto: Co.Ba.)

ANCONA – Dopo i controlli eseguiti dal’Arpam, è stata riaperta oggi la balneazione sul litorale anconetano nord, interdetta nei giorni scorsi a seguito dello sversamento a mare di acque reflue miste dopo le piogge che si erano abbattute sulla zona. L’Arpam ha dato parere di conformità dei parametri di balneazione sulla base delle analisi favorevoli. Permane invece il divieto nel tratto del collettore acque chiare Monte Cardeto, ma solo per l’impossibilità di effettuare il prelievo per via dei lavori di consolidamento della falesia.

Il divieto temporaneo di balneazione era scattato il 20 maggio dopo le piogge della notte precedente. Si è trattato del secondo divieto nel mese di maggio a distanza di 15 giorni dal primo. Le acque di balneazione interessate erano Targa Palombina Nuova – Ultimo sottopassaggio Palombina Nuova – Sbocco Fosso civ. 311 S.S. Flaminia – Sbocco Coll.Acque Chiare Monte Cardeto.