Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Regionali Marche 2020, nessun passo indietro da Ceriscioli. Su candidatura Longhi: «Fuga in avanti, di fianco e di lato»

Il governatore in carica ha confermato la sua disponibilità a rappresentare il centrosinistra per la competizione elettorale di primavera

Luca Ceriscioli
Il governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli

ANCONA – Nessun passo indietro da parte di Ceriscioli sulla candidatura alla presidenza della Regione Marche. A margine della conferenza stampa sull’impiego dei Fondi Europei a Palazzo Raffaello ad Ancona, sollecitato dai giornalisti il governatore Luca Ceriscioli ha bollato come «fuga in avanti, di fianco e di lato» la candidatura dell’ex rettore dell’Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi, che proprio oggi (9 gennaio) ha ufficializzato la sua corsa per le regionali 2020.

«Seguo il percorso che sta facendo il centrosinistra – ha detto Ceriscioli – e cioè quello di lavorare a una base più ampia possibile partendo dai contenuti e condividendo le cose da fare». E ancora: «Sono a disposizione come ho sempre detto, convinto che abbiamo fatto un lavoro importante utile per raggiungere l’obiettivo di continuare a governare la Regione».

«Penso che sia importante fare un lavoro serio – ha concluso – e con un percorso strutturato che parli in maniera chiara ai marchigiani perché  progetti confusi non servono a nessuno, né mettere il carro davanti ai buoi».