Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ragazzo di San Benedetto scomparso in Germania

L'ultimo messaggio alla madre è del 28 marzo scorso. I familiari si sono rivolti al programma "Chi l'ha visto?" per cercare aiuto. Lavorava a Stoccarda da inizio 2021

Raffaello, il ragazzo di San Benedetto scomparso in Germania

ASCOLI – Un uomo di 35 anni San Benedetto del Tronto che lavora in Germania è scomparso da oltre un mese. La madre che vive nella città delle riviera picena, ha ricevuto da lui l’ultimo messaggio telefonico il 28 marzo, poi più nulla. Dopo una lunga attesa, è stato lanciato l’allarme e sono scattate le ricerche.

Raffaello, questo il suo nome di battesimo, è alto un metro e ottanta centimetri, ha una corporatura normale, occhi e capelli neri. Tra i segni di riconoscimento due tatuaggi, uno al braccio sinistro ed un altro al collo.

Il 35enne lavora a Stoccarda per un azienda serba che svolge interventi in tutto il paese tedesco. Era arrivato nella città all’inizio del 2021. Sembrava si fosse ambientato e stesse bene. Per tre mesi aveva sentito la madre e la famiglia, rassicurando tutti. Almeno fino al termine di marzo, quando all’improvviso ha fatto perdere le sue tracce. Cellulare spento e lui irraggiungibile, tanto da far molto preoccupare molto i familiari. I quali si sono anche rivolti alla trasmissione Rai “Chi l’ha visto?” per cercare aiuto, sia in Italia che in Germania.

Cosa sia accaduto a Raffaello al momento nessuno lo sa. Un incidente, un allontanamento volontario? Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire i suo movimenti delle ultime settimane, per provare a trovare un indizio. Sembra che il 35enne abbia comunque con sè i documenti.

Giorni di ansia a San Benedetto sia per i parenti dello scomparso che per tutti quelli che lo conoscevano. E la preoccupazione cresce di ora in ora, anche perchè sono scarse le informazioni su Raffaello che fino ad ora sono state reperite. Le indagini proseguono.