Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Quinto Natale nelle zone del cratere sismico nella speranza della ricostruzione. I sindaci: «C’è tanta tristezza» – FOTO E VIDEO

Viaggio nei luoghi del sisma tra Ussita e Visso. Una riflessione sul presente e sul futuro in questo anno segnato dalla doppia pandemia

VISSO/USSITA – È il quinto Natale dai tragici fatti del 2016 per le popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia. In molti ancora trascorrono le festività natalizie all’interno delle sae nonostante, con l’arrivo del Commissario Straordinario alla Ricostruzione Giovanni Legnini, ci sia stato un vero e proprio passo in avanti rispetto al passato.

In questo 2020 segnato dalla doppia emergenza per i comuni terremotati è difficile riuscire a guardare al futuro con un sorriso; le amministrazioni di Ussita e Visso hanno comunque mantenuto la tradizione con il posizionamento degli abeti di Natale rispettivamente in piazza dei Cavallari e all’ingresso della zona rossa del centro storico.

Abbiamo chiesto al sindaco Silvia Bernardini e al primo cittadino Gian Luigi Spiganti Maurizi come le rispettive comunità vivono questo difficile Natale e cosa ci si aspetta, soprattutto, dal prossimo.