Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Primi turisti della Msc Crociere in visita a Jesi

Nel "pacchetto" Palazzo Pianetti, sede dei musei civici, e Palazzo Bisaccioni, sede delle Fondazioni Federico II Hohenstaufen e Carisj, con visita alla quadreria antica e l'ammirazione per gli abiti, indossati da tre manichini, di Federico II, Bianca Lancia e Manfredi, realizzati dall'istituto di istruzione superiore "Egisto Pieralisi"

Turisti
La visita a Palazzo Bisaccioni

JESI – Con gli approdi nel porto dorico della Msc Sinfonia, nave da crociera, sono giunti anche i turisti imbarcati che hanno scelto il pacchetto con visita nella nostra città.

Turisti
Nella sala conferenze di Palazzo Bisaccioni per la proiezione di un video

Primi arrivi nella mattinata venerdì, 25 maggio, con tour a Palazzo Bisaccioni, sede delle Fondazioni Federico II Hohenstaufen a Carisj, Palazzo Pianetti, con i musei civici e, poi, spuntino al bar pasticceria “Zoppi” con affettati, formaggi e Verdicchio. Pacchetto ancora da perfezionare, comunque, visto che, oltre a quanto di interessante Jesi può offrire in fatto di attrattive e “tesori” culturali, ultimamente si è aggiunta pure la disponibilità del Polo enogastronomico regionale di Palazzo Balleani vecchio.

In questa prima, che vedrà “impegnati” altri venerdì sino a settembre, il gruppo era composto da sei francesi, sei inglesi e cinque spagnoli.

Turisti
A Plazzo Pianetti, nella Galleria degli Stucchi

In casa delle Fondazioni, oltre alla visita alla quadreria antica, c’è stata anche la proiezione di un video descrittivo del museo virtuale “Stupor Mundi” e di Jesi e dei Castelli della Vallesina. Particolarmente apprezzati i tre manichini, posti nello spazio antistante la sala conferenze, che indossano gli abiti d’epoca di Federico II, Bianca Lancia e Manfredi, realizzati, insieme alle corone, dall’istituto di istruzione superiore “Egisto Pieralisi“, obiettivo di tante foto.

Turisti
La visita alla collezione di vasi da farmacia di Palazzo Pianetti

Una iniziativa di promozione ancora ai primi passi, iniziata quattro anni fa con il consigliere delegato al turismo, Giancarlo Catani, che va coltivata e sostenuta nel tempo per essere ancora più efficace.