Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Primarie nel centrodestra per individuare il candidato sindaco

Si fa sempre più strada l'ipotesi di ricorrere a questo strumento per superare una fase di impasse fra i partiti della coalizione. Fra veti incrociati e diktat provenienti anche da fuori città, la situazione resta estremamente ingarbugliata

Piazza del Comune di Fabriano

FABRIANO – Sempre più ingarbugliata la situazione nel centrodestra fabrianese. Fra veti incrociati e diktat dai vertici provinciali e regionali, stanno cadendo tutte le candidature possibili. Il tempo passa e non si hanno notizie ufficiali per nuovi incontri. Si fa sempre più largo l’idea di ricorrere alle Primarie per superare l’impasse.

Alessandro Gentili, Sergio Solari e Vincenzo Scattolini, un tris di nomi che, ad oggi, sembrerebbero tutti caduti. I primi due perché non sarebbero graditi ai partiti locali, visto che entrambi non sono iscritti a nessuna forza di centrodestra, ma anche dai vertici anconetani delle forze partitiche non ci sarebbe tutto questo entusiasmo.

Per il terzo, invece, l’imbarazzo di tornare alla carica per chiedergli di essere il candidato a sindaco del centrodestra raggiungerebbe vette altissime. Al netto di un difficile ripensamento dello stesso Scattolini visto come è stato trattato.

Dunque, che fare? Al quasi impossibile Election day con il referendum sui vaucher previsto per fine maggio, la data più probabile per le elezioni comunali dovrebbe essere l’11 giugno. Il tempo ultimo per presentare le candidature dovrebbe attestarsi fra il 20 e il 25 aprile, in linea di massima. Quindi, tempo a disposizione c’è ancora.

Tempo che potrebbe essere impiegato per indire le Primarie, idea lanciata da qualche settimana dal segretario della Democrazia Cristiana. Attraverso questo strumento si potrebbero evitare eventuali ingerenze da Ancona e si lascerebbe agli elettori il compito di decidere, visto che i partiti – Forza Italia, Fratelli D’Italia, Lega Nord e, appunto, Dc – si stanno dimostrando incapaci di arrivare a un dunque. Sempre che si voglia effettivamente salvaguardare l’unità della coalizione e avere una seppur minima chance di contendere il ballottaggio alle altre forze in campo.

In caso di Primarie ecco che i candidati Gentili, Solari e Scattolini, più magari Silvano D’Innocenzo – che i bene informati lo danno in piena fase di ripensamento rispetto alla sua decisione di lasciare la politica visto l’affetto che molti fabrianesi gli starebbero dimostrando in questi ultimi giorni – potrebbero essere i nomi giusti per contendersi la leadership per lo schieramento del centrodestra fabrianese.