Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Il prefetto Iolanda Rolli lascia Macerata. Al suo posto da Pavia arriva Flavio Ferdani

La Rolli sarà trasferito a Reggio Emilia. Si è tenuta anche una riunione con le forze dell'ordine per il controllo del territorio in questo particolare periodo post-Covid

Iolanda Rolli

MACERATA – Il prefetto Iolanda Rolli dopo due anni nel capoluogo lascia Macerata per assumere le funzioni di prefetto a Reggio Emilia subentrando alla dottoressa Maria Forte che andrà alla prefettura di Siena. Al posto della Rolli a Macerata arriverà Flavio Ferdani, vice prefetto a Pavia. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Intanto nella mattinata di ieri si è svolta presso la prefettura di Macerata una riunione tecnica di coordinamento presieduta dal prefetto alla quale hanno preso parte il questore Antonio Pignataro i vertici delle forze dell’ordine, i rappresentanti dei vigili del fuoco, dell’Ufficio Circondariale Marittimo e delle Polizie locali della provincia. Si è discusso della pianificazione di adeguati servizi di ordine e sicurezza pubblica durante la stagione estiva.

Nel corso dell’incontro è stata affrontata la tematica del rispetto del divieto di assembramento e dell’osservanza delle misure di distanziamento sociale soprattutto negli esercizi pubblici e negli altri luoghi di ritrovo dei giovani.

«L’inizio della stagione estiva e il recupero dell’ordinario svolgimento delle attività sociali e commerciali – ha evidenziato il Prefetto Rolli – richiedono l’imprescindibile necessità di un’opera di sensibilizzazione di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nel controllo del territorio. Proprio al fine di prevenire e contrastare fenomeni di affollamento, è stata evidenziata la necessità che le attività di vigilanza, osservazione e controllo da parte delle forze di polizia territoriali avvenga con il concorso della Polizia locale, con segnata attenzione proprio ai luoghi sensibili».

Il prefetto ha evidenziato che risulta assolutamente necessario attuare tutte le misure possibili per bilanciare l’emergenza sanitaria con la tendenza alla socialità, tenendo ben presente che occorre dare prevalenza alla tutela della salute di tutti i cittadini, senza sottovalutare l’importanza della ripresa delle attività economiche in generale. L’attività di controllo del territorio sarà diretta a contrastare ogni tentativo di ripresa della criminalità diffusa, predatoria e sui fenomeni di abusivismo commerciale. Il prefetto ha inoltre sottolineato che è importante controllare la viabilità sia sulla fascia costiera che nelle aree interne più frequentate nei fine settimana.