Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Stroncato giro di spaccio in Riviera del Conero e Val Musone, i Carabinieri arrestano un pusher

I militari dell'Arma del Norm di Osimo hanno rintracciato e allacciato le manette ai polsi di un 42enne che nel tempo aveva spacciato oltre un chilo di cocaina

I Carabinieri del Norm di Osimo

PORTO RECANATI – Un 42enne magrebino è stato arrestato nella serata di ieri a Porto Recanati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo per spaccio. I militari dell’Arma hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 22 gennaio dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Macerata.

L’attività investigativa dei Carabinieri di Osimo ha stroncato un giro di spaccio di cocaina, scoprendo che l’uomo aveva ceduto nel tempo numerose dosi, nel periodo compreso dal gennaio all’ottobre 2020 lungo i luoghi della Riviera del Conero e della Val Musone. Le dosi, che venivano spacciate in pieno giorno e lungo le strade della riviera, al costo di 100 euro al grammo avevano consentito al magrebino di guadagnare oltre 100mila euro ricavati dalla vendita di quasi un chilogrammo e cento di cocaina.

Ma i militari erano ormai sulle tracce dell’uomo, scovato durante una attività di monitoraggio degli spacciatori della riviera e della Val Musone, e alla fine hanno stroncato il suo giro. Non l’unico arresto, i Carabinieri infatti hanno eseguito numerosi altri interventi che hanno consentito l’arresto in flagranza di reato di altri pusher, che acquistavano la droga dall’indagato e a loro volta la spacciavano ai tossicodipendenti della zona. Gli assuntori di stupefacenti, rintracciati nel corso dell’indagine, sono stati segnalati all’Autorità.