Porto Recanati, scompare ragazza 20enne. Ritrovata ad Ancona

Si era allontanata in seguito ad una lite con il compagno. Poi intorno alle 19,30 di questa sera, 19 aprile, la chiamata al padre dalla stazione del capoluogo dorico. Le ricerche hanno coinvolto 30 carabinieri guidati dal tenente colonnello Walter Fava, comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Macerata

PORTO RECANATI – Ritrovata la ragazza 20 enne scomparsa giovedì notte, 18 aprile, da Porto Recanati. La ragazza, nativa di Loreto, era uscita dall’abitazione di Porto Recanati dove vive con il compagno 32 enne senza però farvi ritorno per trascorrere la notte. Il compagno preoccupato, ha avvisato i genitori e la mattina seguente la mamma è andata alla Stazione dei carabinieri di Porto Recanati a denunciare la scomparsa della figlia.

I carabinieri del Comando Provinciale di Macerata, guidati dal tenente colonnello Walter Fava, comandante del Reparto Operativo, hanno fatto scattare subito le ricerche che hanno impegnato oltre 30 militari dell’Arma. Coinvolto il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Macerata, la Stazione di Porto Recanati e il Nucleo Operativo della Compagnia di Civitanova Marche.

I militari dell’Arma hanno eseguito un sopralluogo nell’abitazione dove la ragazza convive e per le ricerche avevano richiesto l’intervento delle Unità cinofile di Pesaro, ma per fortuna tutto si è risolto. Intorno alle 19,30 di questa sera, 19 aprile, la ragazza ha telefonato al padre, chiamandolo da un numero fisso di Ancona. La 20 enne si trovava alla Stazione di Ancona ed è li che familiari e carabinieri sono andati a prenderla. Una brutta storia finita bene. Alla base del gesto una lite con il compagno.