Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Hotel House, lite per spaccio finisce male. Spunta un coltello, 30enne sfregiato al volto

Erano circa le 18,30 di ieri, 11 aprile, quando un magrebino ha ferito al volto la vittima che è finita in ospedale con 7 giorni di prognosi. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche

Hotel House

PORTO RECANTI – Litigano e spunta un coltello, un 30enne pakistano rimane sfregiato. È accaduto ieri, giovedì 11 aprile, all’Hotel House. La zuffa è esplosa nel parcheggio del palazzone tra un magrebino e un pakistano, entrambi trentenni. All’origine del fatto, il controllo del territorio legato allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Erano circa le 18.30 quando tra i due, entrambi domiciliati nel condominio multietnico, è scoppiata la rissa. Sul primo momento la lite si era limitata alle parole, ma poi all’improvviso il magrebino ha estratto dalla tasca un coltello ed ha tentato di colpire con un fendente il pakistano.
L’uomo è stato ferito al volto, rimanendo sfregiato da un taglio profondo dalla guancia al labbro superiore.

Alcune persone che hanno assistito alla lite hanno avvisato i carabinieri che sono intervenuti con una pattuglia. La vittima è stata portata all’ospedale di Civitanova Marche dove i medici gli hanno prescritto 7 giorni di prognosi. I carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche stanno indagando per individuare il magrebino responsabile dell’aggressione.