Hotel House, volano sberle tra pakistani. In ballo i permessi di soggiorno

L'episodio è accaduto sabato sera, 4 maggio, in uno dei piazzali del condominio multietnico. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Ad aggredirli uno straniero. Le due vittime sono state portate all'Ospedale di Civitanova Marche per le contusioni riportate nello scontro fisico

Hotel House
Hotel House

PORTO RECANATI – Un diverbio degenerato in colluttazione con sberle e pugni. È accaduto sabato sera, 4 maggio, in uno dei piazzali dell’Hotel House. Vittime due pakistani residenti all’interno del condominio multietnico, entrambi sui 35 anni.

Ad aggredirli uno straniero non ancora identificato. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri del Comando di Civitanova Marche, ma a quanto pare all’origine della lite ci sarebbe una questione relativa ai permessi di soggiorno.

Il blitz dei carabinieri all'Hotel House
Carabinieri all’Hotel House (foto di repertorio)

A volte alcuni stranieri, già residente in Italia, si offrono di agire da intermediari occupandosi dell’espletamento della pratica da presentare in Questura per il rilascio del permesso di soggiorno: in qualche caso, però, i cosiddetti “intermediari” si propongono di dare una mano in maniera gratuita e per puro spirito di fratellanza, mentre in altri casi, nonostante sia illegale, si fanno pagare per il “servizio”. Nel caso specifico qualcosa deve essere andato storto, perché dalle parole si è passati ai fatti e solo volate sberle e pugni.

I due pakistani aggrediti sono rimasti feriti nella colluttazione ed hanno riportato contusioni al volto e al corpo. Sono stati portati all’Ospedale di Civitanova dove i medici hanno provveduto a curarli. Per loro la prognosi è di qualche giorno.