Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Post sisma, consegnanti tre appartamenti a Pieve Torina

Restituite dal presidente Ceriscioli tre abitazioni riparate a tre anni dal sisma che ha sconvolto il centro Italia: «Essere presente, poter stare vicino alla comunità per me è un privilegio»

PIEVE TORINA – Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha oggi 17 dicembre restituito ai cittadini nel Comune di Pieve Torina tre appartamenti riparati in base all’Ordinanza 27 “Misure per la riparazione degli edifici di proprietà pubblica ad uso abitativo inagibili o inutilizzabili, attraverso interventi di miglioramento sismico”.

«Fra un paio di giorni – ha detto il presidente – sarò a Macerata dove verranno restituite due grandi scuole: oltre 10 milioni di investimento. Sono fra le prime opere pubbliche fatte con la prima ordinanza del Commissario, quindi sarà una grande inaugurazione. Essere qui a restituire queste abitazioni, però, non è un momento meno importante, perché il valore di quello che facciamo non è l’economia che c’è dentro, ma è la valenza di ognuno di questi singoli momenti. Essere presente, poter stare vicino al sindaco e alla comunità, ai rappresentanti delle istituzioni, ai dipendenti del Comune di Pieve Torina, per me è un privilegio».

«Questi sono i momenti belli che ci aiutano a continuare. Ero qui pochi giorni dopo il 30 di ottobre 2016, nel momento più difficile, quando tutto sembrava perduto, ero in mezzo alla polvere dei cantieri mentre si stavano costruendo le Sae. È stato un cammino lungo e faticoso, ma abbiamo sempre perseverato, tutti i giorni, nel nostro impegno. Lo ha fatto il sindaco in prima linea, lo fa e continuerà a farlo, lo facciamo noi come Regione – ha continuato Ceriscioli -, lo fanno tutti coloro che sono qua. Siamo consapevoli che c’è ancora tanto lavoro da portare avanti e non può mancare il nostro impegno».

Luca Ceriscioli a Pieve Torina per la consegna di tre appartamenti riparati dopo il sisma 2016
Luca Ceriscioli a Pieve Torina per la consegna di tre appartamenti riparati dopo il sisma 2016

«Recentemente abbiamo approvato una delibera riguardante le risorse per le aree interne. Erano programmate da prima del sisma e siamo comunque fra i primi in Italia ad approvare dei piani che parlano di servizi per la salute, per il trasporto, per l’economia: sono 10 milioni di euro a vantaggio di questa comunità. I comuni del territorio sono riusciti nonostante tutte le incombenze a promuovere questo documento importante, questo ci ha permesso di approvarlo e da lunedì saranno disponibili queste risorse per dare un ulteriore aiuto alla comunità. Si tratta di progetti diffusi in tutta Italia, ma noi siamo la Regione che, pur nelle difficoltà, è riuscita ad arrivare all’approvazione prima delle altre. Stiamo dando un segnale importante. In concreto stiamo lavorando, ad esempio, per mettere a disposizione infermieri di comunità, la casa della salute, attrezzature per la telemedicina e per l’emergenza. Quindi voglio complimentarmi con il sindaco Gentilucci che ha trovato la forza per portare avanti progetti che penso siano molto cari a questa comunità, che vedono la Regione impegnata con risorse proprie, alle quali presto si aggiungeranno quelle dello Stato. Spero – ha concluso il presidente Ceriscioli – che tutto ciò possa accompagnare queste feste con un po’ più di serenità».

Da parte sua il sindaco Gentilucci ha ringraziato il presidente e l’intera Regione per la costante vicinanza mostrata durante il sisma e anche in questi anni di ricostruzione che oggi, 17 dicembre 2019, ha visto un primo passo importante realizzarsi.