Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Vaccini obbligatori, 21 bambini esclusi dalle scuole dell’infanzia a Pesaro

Sull'albo pretorio comunicata la decisione del Servizio politiche educative del Comune in base alla legge 119: nero su bianco la decadenza dell'iscrizione di alcuni bambini

PESARO – Prime esclusioni dalle scuole dell’infanzia per i bambini non in regola con le vaccinazioni obbligatorie. Nero su bianco con la determina comunale la decadenza dell’iscrizione di 21 bambini.

Il Comune di Pesaro lo rende noto tramite una determina pubblicata sull’albo pretorio. Il richiamo è alla legge 119 del 31 luglio 2017 secondo cui «l’assolvimento degli obblighi vaccinali costituisce requisito di accesso alla Scuola dell’infanzia».

Si legge che l’Asur tramite Pec ha trasmesso al Servizio Politiche Educative, l’esito di controlli di competenza, inviando un elenco al Comune con indicazione della situazione vaccinale dei minori rispetto ai quali i genitori non hanno provveduto al deposito della documentazione. L’elenco allegato parla di 21 bambini.

Ora il Comune comunicherà tramite raccomandata ai genitori la decadenza dell’iscrizione e procederà «allo scorrimento della graduatoria per i posti che si rendono disponibili in base alle liste di attesa».

Tutto come già anticipato in un recente Consiglio Comunale. Un tema sempre caldo, anche in occasione dell’estate. Ben 45 minori erano risultati inadempienti con gli obblighi vaccinali e dunque esclusi dai centri estivi dell’infanzia.