Pesaro, trovato un serpente in centro storico

Si tratta di un biacco simile a una vipera ma innocuo. Sul posto è intervenuta la polizia e l'esperto di rettili

Il biacco ritrovato in centro a Pesaro

PESARO – Viene spesso scambiato per una vipera ma in realtà si tratta di un biacco. Fin qui niente di strano se non che il serpente è stato trovato in via Cavallotti praticamente in centro storico a Pesaro. A farne la scoperta tre ragazze che l’altra notte stavano rientrando a casa intorno alle 1. Hanno notato l’animale ferito su un muretto della via, pertinenza di un’abitazione. Spaventate, le ragazze hanno chiamato la polizia che è intervenuta sul posto con una volante per poi allertare l’addetto al recupero rettili di Pesaro Andrea Fazi.

Si tratta di un serpente non velenoso, abbastanza comune. Ma certamente il suo habitat è la campagna piuttosto che il centro cittadino. Era di circa 60-70 cm. All’aspetto ricorda una vipera, ma è in realtà innoquo.

Il biacco ritrovato in centro a Pesaro

Il biacco purtroppo non ce l’ha fatta. «Sul fianco aveva una ferita di cinque centimetri – spiega Andrea Fazi, biologo che ha recuperato l’animale – Un taglio dovuto o a un gatto o a un bastone. Forse una persona impaurita dall’animale lo ha abbattuto ma non possiamo dirlo con certezza. Sicuramente è abbastanza strano che il serpente possa arrivare così vicino a una zona del centro storico. Ma sappiamo che si muovono per assi di penetrazione come ferrovie o fiumi. Nelle vicinanze c’è il ponte sulla ferrovia e il torrente Genica. Un caso dunque abbastanza particolare, ma ogni animale ha il suo comportamento e il suo modo di cercare il cibo».

Sono giorni molto particolari perché dopo il ritrovamento delle uova della tartaruga caretta caretta a Baia Flaminia sono stati avvistati anche dei delfini al porto di Pesaro. E non è tutto perché qualcuno ha trovato persino delle stelle marine e delle noci di mare.