Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, il sindaco propone l’obbligo della mascherina nei luoghi della movida

Dopo le immagini di assembramenti e gruppi di giovani dello scorso weekend, Matteo Ricci presenterà l'idea al comitato per la sicurezza in Prefettura: «Indossare i dpi aiuterà le forze dell'ordine a fare controlli»

Il sindaco Ricci

PESARO –  Mascherina obbligatoria nei luoghi della movida. È questa la proposta del sindaco Matteo Ricci, dopo aver visto la situazione dell’ultimo weekend tra assembramenti, gruppi di giovani fuori dai locali.

Mercoledì 27 ci sarà una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza in Prefettura assieme ai sindaci della costa. Lo stesso Prefetto ha anticipato: «Prenderemo in considerazione ogni opzione possibile al fine di evitare assembramenti e comportamenti in violazione delle prescrizioni di legge».

L’idea del sindaco di Pesaro è quindi di proporre al prefetto e al comitato d’ordine e sicurezza l’uso obbligatorio delle mascherine in tutte le zone della movida. «Ovviamente non saranno da utilizzare mentre si mangia e si beve, ma durante tutti gli altri momenti».

Il sindaco si era detto preoccupato, dopo lo scorso weekend: «Le cose non sono andate. Lo dico ai ragazzi: sapete quanto a me piaccia una città vivace, abbiamo lavorato tanto per renderla più attrattiva. Ma non è questo il momento di stare tutti insieme e fare festa. Si può stare con un amico a distanza di sicurezza, senza accalcarsi davanti ai locali. Evitando di fare i gruppi di persone. Mi raccomando, rispettate le regole. Il virus non è ancora sconfitto. Non giochiamoci l’estate, non riempiamo di nuovo gli ospedali, non facciamo saltare la stagione turistica».

Secondo Ricci, «l’uso obbligatorio della mascherina nelle zona della movida aiuterà anche le forze dell’ordine a fare i controlli, che nel prossimo weekend saranno molti di più».