Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, volevano rifilare il sale al posto del tablet, tre denunciati all’autogrill

Il fatto nell'area di servizio Foglia Ovest. Tre napoletani sono stati fermati dalla polizia stradale

PESARO – La tecnica è quella di offrire un telefono e un tablet in una valigetta, venderli sottocosto, scambiare la valigetta e rifilare due pacchi di sale al povero acquirente.

La truffa degli autogrill è andata in scena anche a Pesaro, nell’Area di Servizio Foglia Ovest.

Un equipaggio della polizia stradale di Fano, nell’ambito dei consueti controlli predisposti lungo la tratta di competenza dell’A 14, nel pomeriggio di domenica 18 novembre è intervenuta nell’area di servizio pesarese.

Gli agenti hanno notato la presenza di tre persone che indossavano dei gilet di colore giallo fluorescente che, alla vista della pattuglia, hanno cercato di dileguarsi.
I tre sono stati bloccati e identificati: si tratta di tre napoletani di età compresa fra i 44 ed i 46 anni.

Dagli accertamenti è emerso che i tre personaggi erano dei “pataccari” arrivati a Pesaro a bordo di una Renault. Avevano avvicinato alcuni avventori, mostrando loro una valigetta contenente un tablet Samsung e un telefono cellulare, che offrivano in vendita ad un prezzo estremamente vantaggioso.

Ma ecco la truffa. L’intento, una volta che l’incauto acquirente avesse deciso di accettare l’offerta, era quello di percepire il denaro e quindi di distrarlo, adottando qualche espediente, sostituendo la valigetta nella quale erano custoditi il tablet ed il cellullare, con un’altra contenente unicamente due pacchi di sale. Per questo motivo i tre uomini sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa ed esercizio abusivo dell’attività di commercio.

La polizia Stradale raccomanda a tutti gli utenti della rete autostradale di prestare particolare attenzione e non accettare proposte per l’acquisto di merce di dubbia provenienza, soprattutto se queste avvengono effettuate impropriamente in strada e la cifra richiesta risulta palesemente sottocosto.