Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, muore in un camper a Baia Flaminia

L'uomo è un 47enne pesarese uscito da un giro di tossicodipendenza. La procura ha disposto l'autopsia per accertare le cause

Un'auto della polizia
Un'auto della polizia

PESARO – Muore in un camper a Baia Flaminia. È il dramma di un 47enne pesarese, già noto per un passato intriso di droghe e reati di vario genere.

È la triste storia occorsa a M.A. che da circa quattro mesi viveva in un camper a Baia Flaminia nella zona del parcheggio di Campo di Marte.

Qui, secondo quanto ricostruito dalla Polizia, era ospite di un amico con cui condivideva il camper. Da qualche tempo malato, sabato mattina l’uomo non ha dato segni di vita. Immediati i soccorsi, ma per il 47enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche la Volante della polizia per i rilievi del caso. Si tratta quasi certamente di una morte naturale, ma la procura ha deciso di disporre l’autopsia che verrà eseguita la prossima settimana per chiarire le cause della morte.

Le condizioni di salute dell’uomo non erano ottimali a causa dell’aggravarsi di una malattia. Nei giorni scorsi, nella zona dell’Ipercoop, aveva avuto un malore, ma il 47enne aveva rifiutato le cure e dunque non era stato portato al pronto soccorso.

In passato era stato protagonista di episodi di cronaca, che gli erano valse delle condanne per ricettazione.