Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, minaccia ragazzini con pistola ad aria compressa, denunciato

I poliziotti sono intervenuti a Villa Fastiggi dopo la chiamata di due quattordicenni impauriti. Sessantenne deferito per possesso di arma impropria

PESARO – Infastidito da alcuni ragazzini, reagisce in maniera inaspettata.

È quanto è successo sabato a Villa Fastiggi, in via Serra. Due quattordicenni stavano giocando sotto casa di un uomo di 60 anni. Lui era infastidito dai rumori dei ragazzini e così si è affacciato chiedendo loro di andarsene a giocare da un’altra parte. Ma al loro rifiuto, l’uomo non si è rassegnato, tutt’altro. Si è affacciato nuovamente e questa volta in mano aveva una pistola nera con la quale ha iniziato a minacciare i ragazzini. Una pistola molto simile a una vera, tanto che i ragazzi sono scappati spaventati. Hanno chiamato la polizia per un intervento.

I ragazzini erano molto impauriti e i poliziotti hanno contattato i loro genitori per poter raccogliere la loro testimonianza. Gli agenti della Volante hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e hanno trovato la pistola. Si tratta di un’arma ad aria compressa, ma che per legge non può essere utilizzata in strada, ma solamente al poligono. Dunque figuriamoci per minacciare dei minorenni. I poliziotti hanno quindi denunciato il 60enne per minacce aggravate e possesso di arma impropria.

I quattordicenni dopo aver avuto un brutto spavento, si sono calmati.