Pesaro, ladri aprono portone blindato e portano via 5 mila euro

Il furto è avvenuto in via Ciro Menotti, al secondo piano di un condominio. Sul posto la polizia per i rilievi di legge

Un'auto della Polizia
Un'auto della Polizia

PESARO – Due rampe di scale di un condominio per trovarsi davanti un portone blindato. Era quello l’obiettivo dei ladri, noncuranti dei rischi di dover aprire una simile porta potendo incappare in qualcuno che rientrasse o uscisse di casa.

È successo mercoledì sera in via Ciro Menotti a Pesaro attorno alle 18, un orario in cui il proprietario dell’appartamento era ancora al lavoro. Il condominio è in una zona semicentrale, non isolata. Ma i ladri erano determinati. Probabilmente c’era un palo pronto ad avvisarli qualora qualcuno fosse rientrato. Una volta forzato il blindato, hanno messo tutto a soqquadro nella ricerca di preziosi o denaro. Hanno aperto cassetti, svuotato armadi fino a quando non hanno trovato il contante, stimato in 5mila euro, secondo i primi rilievi. Sul posto è intervenuta la polizia con la volante e la scientifica per la ricerca di possibili impronte digitali. Anche se i ladri, esperti, lavorano quasi sempre coi guanti.

Qualche giorno fa vittima eccellente di furto era stato l’avvocato Mario Giannola, molto noto in città. I malviventi avevano fatto razzia di gioielli e pezzi di antiquariato per un valore di oltre 100 mila euro.